‘Giornata della memoria’, in Provincia un minuto di silenzio

Domani alle 12, negli uffici della Provincia di Modena verrà osservato un minuto di silenzio e raccoglimento in occasione della ‘Giorno della Memoria’, istituito cinque anni fa come occasione per ricordare lo sterminio e le persecuzioni del popolo ebraico e la tragedia della deportazione nei campi nazisti. La data del 27 gennaio, infatti, è quella della liberazione, nel 1945, del campo di Auschwitz.


Nei giorni scorsi, aprendo il dibattito nel corso del Consiglio provinciale straordinario al quale ha partecipato anche Amos Luzzatto, presidente dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane, il presidente della della Provincia Emilio Sabattini ha affermato: “Non vogliamo, non dobbiamo versare lacrime per un’altra Auschwitz”. E, dopo aver sottolineato la vicinanza al popolo vittima della Shoah (“oggi siamo tutti ebrei”), ha ribadito la necessità di non dimenticare rivolgendosi in particolare alle nuove generazioni.