Incendio in mensa, evacuata scuola nel modenese

Un’intera scuola, l’istituto comprensivo Fabriani, con circa 600 studenti, è stata evacuata questa mattina a Spilamberto, a causa di un incendio che è si è verificato all’interno della cucina della mensa scolastica.

Dopo le 9 di stamane una friggitrice della cucina ha preso fuoco, per cause in corso di accertamento.
Subito il locale della mensa è stato invaso dal fumo. Per questo motivo i vigili del fuoco e i dirigenti della scuola hanno deciso di far sgomberare l’intera scuola in via precauzionale.
I ragazzi sono scesi in strada verso le 9.45. Ma in breve tempo i pompieri hanno spento l’incendio e rimesso in sicurezza i locali. Già alle 10.30 i ragazzi hanno potuto far rientro in classe.

“La situazione è assolutamente sotto controllo – ha
assicurato il sindaco di Spilamberto, Francesco Lamandini – L’intervento dei vigili è stato assolutamente tempestivo, così come la reazione dei dirigenti scolastici e degli insegnanti che
hanno evacuato la scuola in pochi minuti. A questo proposito vorrei comunque rassicurare i genitori e le famiglie dei ragazzi; il danno è limitato solo ad una parte alla cucina (ad una friggitrice). Gli studenti hanno già ripreso le attività scolastiche. Per oggi vengono serviti pasti freddi in classe
mentre già da lunedì si tornerà ad utilizzare il refettorio, comunque non danneggiato in alcun modo, servendo pasti che ci arriveranno dall’esterno. Soltanto la cucina resterà chiusa per
gli accertamenti”.

L’amministrazione comunale ha già organizzato un incontro con i genitori, fissato per domani alle 9, nell’aula magna della scuola, a cui parteciperà anche la preside dell’Istituto Giovanna Sirotti, per spiegare ai genitori l’accaduto. “Vorrei ripetere comunque che l’emergenza è stata gestita in modo
veloce ed efficace, grazie anche alle esercitazioni di protezione civile, che erano state fatte proprio all’interno dell’istituto a settembre dell’anno scorso – aggiunge il sindaco – e che l’incidente è rimasto circoscritto ad una parte della cucina, permettendo già alle attività scolastiche di riprendere normalmente”.