‘Premio Ilaria Alpi’, al via il bando della XI edizione

Le produzioni di giornalisti indipendenti e il giornalismo d’inchiesta sono al centro del bando di concorso dell’XI edizione del Premio giornalistico televisivo ‘Ilaria Alpi‘. Il concorso, dedicato alla giornalista Rai uccisa a Mogadiscio (Somalia) nel marzo 1994 insieme al telecineoperatore Miran Hrovatin, è promosso dalla Regione Emilia-Romagna, dal Comune di Riccione e dalla Provincia di Rimini ed organizzato dall’Associazione culturale riccionese Comunità Aperta.


La scadenza del bando di concorso è il 23 aprile, mentre la premiazione si svolgerà a Riccione dal 2 al 4 giugno 2005.
Solidarietà, non violenza, giustizia e diritti umani sono le tematiche sociali su cui devono concentrarsi i servizi televisivi d’inchiesta che vogliono concorrere al Premio.

Per quanto riguarda le sezioni di concorso, sono confermate anche per questa edizione il ‘Premio Produzione’ e il ‘Premio Europa’: la prima indirizzata ai reportage televisivi inediti, cioè mai trasmessi dalle emittenti tv nazionali e la seconda riservata ai giornalisti e alle redazioni delle emittenti europee che potranno partecipare inviando fino a tre reportage giornalistici che trattino tematiche sociali.

Per il vincitore del ‘Premio Produzione’ il riconoscimento sarà l’acquisto e la trasmissione del reportage da parte di Rai Tre e di Rai News 24.
Le sezioni ‘storiche’ di concorso sono tutte confermate: dal ‘Premio Miran Hrovatin’ per telecineoperatori, a quelle dedicate ai giornalisti che realizzano servizi da tg, per le rubriche, o per inchieste e reportage d’approfondimento, a quella riservata alle Tv locali e regionali fino al ‘Premio giovani’ rivolto ai giornalisti under 32. Per quest’ultima è prevista una giuria ad hoc composta esclusivamente dagli studenti delle scuole superiori.

Per maggiori informazioni si può consultare il sito Ilaria Alpi o scivere all´indirizzo e-mail.