Emilia Romagna alla Bit con 70 operatori

Uno stand piu’ grande e 70 organizzazioni turistiche pubbliche e private pronte ad allacciare contatti e scambi commerciali: cosi’ l’Emilia-Romagna partecipera’ alla Borsa internazionale del Turismo che si terra’ a Milano dal 12 al 15 febbraio.

Il momento e’ difficile, nel
Rapporto 2005 l’Eurispes ha certificato che l’Italia nel 2004 ha perso 4 milioni di turisti stranieri rispetto all’anno prima, dopo che dal 2000 al 2003 c’era stato un saldo negativo di tre milioni di presenze.
Nello stand alla Bit (progettato dalla scenografa Silvia Veronesi) la Regione ospitera’, oltre ai rappresentanti delle quattro Unioni di prodotto (Citta’ d’arte, Costa, Terme e Appennino), anche le 9 province che avranno un spazio personalizzato. Ogni provincia comunichera’ colori e sapori dell’enogastronomia e bellezze artistiche attraverso le immagini contenute all’interno di una sorta di ‘scatola della memoria’.

Dopo l’omaggio a Federico Fellini, nel 2005 lo stand dell’Emilia-Romagna sara’ dedicato a Enzo Ferrari: un pannello luminoso al centro della struttura raccontera’, attraverso immagini, alcuni momenti salienti della vita dell’imprenditore.
Sara’ possibile ammirare una Ferrari 125 S, la prima della famiglia, prodotta nel 1947, e una RL Targa Florio del 1924, l’auto che lo stesso Drake aveva guidato nella coppa Acerbo.
Sara’ esposto anche il plastico del progetto del Museo dedicato alla casa natale di Ferrari a Modena. All’insegna della passione per i motori e per i cavalli, e’ stato organizzato il talk show (14 febbraio, ore 11) a cui parteciperanno Vasco Errani, Carlo Ancelotti, Andrea Dovizioso, Stefano Domenicali e Livio Suppo.