Sassuolo: è morta la piccola Giulia, il cordoglio del Sindaco

“Abbiamo sperato fino all’ultimo di ricevere notizie positive dall’America, dove era in corso la complessa operazione con la quale si stava tentando di salvare la piccola Giulia… Poi è arrivata questa terribile notizia…”.

“Credo che in questi momenti – ha continuato il primo cittadino – non vi siano davvero parole che possano in qualche modo esprimere anche il nostro dolore, la nostra commozione che è quella di tutta la Città. Lo dico anche in veste personale, come padre prima di tutto, oltre che come rappresentante della comunità sassolese. Una comunità che si era stretta attorno a Giulia, in un modo al tempo stesso semplice ed eccezionale, palesando una solidarietà concreta e così condivisa, attraverso l’interessamento e la vicinanza di tantissime persone e Associazioni.

Ai genitori in particolar modo e ai familiari tutti va il nostro più sentito e profondo cordoglio, mio personale e di tutta l’Istituzione comunale.
Al papà e alla mamma della piccola Giulia, in questi momenti drammatici, vorrei arrivasse il nostro abbraccio più forte, per sostenerli a superare questo momento così terribile.
Credo infine di poter dire che Giulia abbia dato tanto, nella sua breve esistenza a chi le era vicino e a tutti noi…”

Così il Sindaco Graziano Pattuzzi si esprime all’indomani della tragica notizia giunta dagli Stati Uniti, dove si era svolta nei giorni scorsi la difficile operazione prevista per tentare di salvare la vita a Giulia, la bambina sassolese di due anni e mezzo, nata, com’è noto, senza la trachea.
Purtroppo l’esito del complesso intervento, svoltosi a Cincinnati, non ha portato al risultato tanto atteso e sperato da tutti quanti noi.