60 anni di Liberazione a Sassuolo

Si celebrano nella nostra città con un programma ricco di iniziative speciali, i Sessanta anni della Resistenza e di un 25 Aprile del tutto particolare a cui tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Il Comune di Sassuolo, unitamente all’Istituto Storico di Modena e alle Associazioni Partigiane, combattentistiche, d’Arma, dei Militari ex-deportati ed internati e con il patrocinio di tutti gli altri Enti istituzionali coinvolti nelle celebrazioni per il 60°, ha quindi deciso di ricordare ed omaggiare in modo solenne tutti coloro che contribuirono alla Liberazione della città (avvenne il 23 Aprile 1945, quando arrivarono Partigiani ed Alleati), i caduti, i militari, i deportati,e la popolazione stessa che si schierò a fianco della lotta partigiana e delle truppe alleate.

“L’Amministrazione Comunale – come ha sottolineato il Sindaco di Sassuolo Graziano Pattuzzi – dedicherà pertanto la giornata del 23 Aprile prossimo, presso il Palazzo Ducale a partire dalle ore 15.30, alla consegna di importante un attestato di benemerenza e di una medaglia commemorativa a tutti i partigiani, ai familiari dei caduti e degli ex-internati militari e civili che, unitamente alla popolazione, partecipò alle sorti della Resistenza, sino alla Liberazione finale.”

Non a caso si è scelto, quale luogo della cerimonia, una sala del palazzo Ducale estense, da dove all’indomani dell’otto settembre 1943, la guarnigione lì di stanza dell’esercito italiano, capitanata dal Generale Ugo Ferrero, diede battaglia alle truppe tedesche, dando il via di fatto alla Resistenza nella Provincia di Modena. Una cerimonia commemorativa, ma anche l’occasione per riflettere sulla Memoria e su una sorta di “passaggio del testimone” tra chi va inesorabilmente scomparendo, dopo aver vissuto in prima persona gli avvenimenti e le generazioni presenti e future.
La cerimonia verrà impreziosita dall’emissione di uno speciale annullo filatelico, realizzato specificatamente dall’Associazione Filatelica sassolese e dalle Poste italiane. E proprio l’Associazione ha allestito una importante mostra filatelica nei locali della biglietteria del Palazzo. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Mentre la tradizionale e non meno importante giornata celebrativa avrà il suo consueto svolgimento Lunedì 25 Aprile, con il corteo della mattinata, i discorsi delle autorità in Piazza Garibaldi e la festa del pomeriggio a cura dei Circoli “Ottavio Tassi” e “Alete Pagliani”.
Altri appuntamenti sono poi in programma per il 27, 29 Aprile e 6 maggio prossimi. Segnaliamo, tra gli altri, l’appuntamento di particolare rilievo del 27 Aprile, in serata presso la Paggeriaarte di piazzale della Rosa, dove verrà presentata la nuova edizione del libro di Ermanno Gorrieri (scomparso recentemente) “Ritorno a Montefiorino”.
Sarà anche un modo per ricordare pubblicamente la vita e l’opera dell’importante figura di Gorrieri, nativo di Sassuolo.

Appuntamenti intensi quindi per sia per celebrare e ricordare gli avvenimenti storici e drammatici di quegli anni, sia per sollecitare una riflessione ampia sull’oggi, a partire proprio dalla necessità di un approfondimento storico su quegli anni.