Restauro di cippi e monumenti partigiani

Sono 14 in provincia di Modena, tra cippi e monumenti partigiani, le opere per le quali è previsto il restauro con il contributo della Provincia, che proprio in questi giorni ha assegnato a 11 Comuni risorse per 30 mila euro.

“Sono piccoli frammenti di una grande storia fatta di eroismi e sacrifici – commenta l’assessore provinciale alla Cultura Beniamino Grandi – ed è importante non disperdere la memoria di questi episodi perché ai protagonisti, spesso sconosciuti, della lotta di Liberazione dobbiamo una profonda riconoscenza. Anche per la Carta costituzionale che ha le sue radici proprio in quelle vicende – aggiunge Grandi – e che in questi anni ha permesso a tutti, da una parte e dall’altra, di poter contare su regole certe e su di un reciproco riconoscimento democratico”.

I finanziamenti della Provincia, che coprono al massimo il 40 per cento spesa, permetteranno interventi per oltre 120 mila euro. Gli undici comuni sono Pavullo, Riolunato, Pievepelago, Novi, Marano sul Panaro, Bastiglia, Ravarino, Nonantola, Castelvetro, Vignola e San Cesario.