A Modena il ‘Voyage’ della fascinosa Ute Lemper

Fascinosa e sensuale interprete, Ute Lemper sarà in scena venerdì 29 aprile alle 21 al teatro Comunale per inaugurare la nuova edizione del festival ‘L’altro suono’.

La cantante tedesca accompagnerà il pubblico in un ‘Voyage’ nel mondo del cabaret, sia quello storico berlinese (Hollaender), sia quello parigino di Edith Piaf e Jacques Brel, in un ideale collegamento con i club di San Francisco e del village a New York, dove i songwriters recitano il loro dissenso verso la società e l’omologazione dell’arte.

Il programma propone una suite di frammenti, legati a un percorso personale della cantante ma anche a un universo culturale: le composizioni di Kurt Weill, le interpretazioni di Jacques Brel, il tango d’autore, e i lieder di una Europa a lungo dimenticata, quindi la tradizione araba, slava o ebraica.

Da Astor Piazzolla a ‘All that jazz’, da ‘Milord’ a ‘September song’ e a ‘Ne me quitte pas’, nel suo Voyage, con sottile ironia e passione, Ute Lemper presenta anche sue composizioni, come ‘Luna’ e ‘Ghosts of Berlin’.

”Sono tutti momenti di un unico viaggio”, ha spiegato l’artista, che mostra come sia possibile legare la sua identità e la nostra memoria, in una serie di brani sospesi fra ieri e domani, fra qui e altrove. Ad accompagnarla sarà un quartetto moderno e leggero, con Mark Lambert, chitarra, Vana Glerig, pianoforte, Todd Turkisher, percussioni, e Gregory Jones, basso e contrabbasso.

Info: 059/200010 o Teatro Comunale Modena.