F1: pasticcio del peso per la Bar

La Federazione internazionale dell’automobilismo ha deciso, spiegandolo in un comunicato emesso da Parigi, di ricorrere contro la decisione dei propri commissari che domenica, a Imola, hanno deciso di considerare regolare la posizione della Bar Honda e di confermare il terzo posto di Jenson Button, la cui vettura, svuotata della benzina, era risultata sotto peso.


Un’ipotesi contestata dalla Bar, che dice di aver dimostrato che la vettura per tutto il tempo della corsa era stata in regola. ”La Fia – si legge nella nota parigina – si appella contro la decisione dei Commissari del Gran Premio di San Marino 2005 di non intraprendere alcuna ulteriore azione nel confronti della vettura n.3 (Jenson Button). La Corte internazionale di appello discuterà il caso a Parigi il 4 maggio”.