Lavoro: atipici, consulente risponde sul web

La Regione Emilia-Romagna, assieme all’Assessorato al lavoro, ha realizzato un servizio di consulenza on line rivolto ai lavoratori atipici.
Attraverso il sito Atipici, ha attivato un servizio per fornire consulenza contrattuale, fiscale e previdenziale a tutti coloro che svolgono un lavoro con contratto flessibile.


Per richiedere la consulenza occorre semplicemente compilare il modulo presente nella pagina, presentando il quesito che si vuole porre: risponderanno gli operatori dei centri per l’impiego provinciali che, in caso di particolare complessità dell’argomento proposto, potranno avvalersi della consulenza di un pool di esperti (Inps, Nidil Cgil, Alai Cisl, Cpo Uil). L’impegno che i consulenti si sono dati è di rispondere ai quesiti nel giro di tre giorni lavorativi al massimo.

Il servizio di consulenza online è stato sperimentato nel 2004 nell’ambito di un progetto promosso dall’assessorato al Lavoro della Regione Emilia-Romagna e cofinanziato dal Fondo sociale europeo. Il progetto, gestito da Sinform in collaborazione con Ecap ed Enaip, è stato sperimentato, in prima battuta, nelle province di Rimini, Forlì-Cesena, Ferrara e Reggio Emilia. L’esito positivo della sperimentazione, che si è conclusa a novembre 2004, ha fatto sì che il servizio venga riattivato e ulteriormente ampliato a tutte le province, sempre in collaborazione con i Centri per l’Impiego.
A partire dal 15 gennaio fino al 5 novembre 2004 (periodo della sperimentazione) sono giunte alla consulenza on line 118 domande: 36 di tipo previdenziale, 47 contrattuale, 16 fiscale e 19 su temi legati all’autoimprenditoria.