1 maggio: gli appuntamenti in regione

I sindacati si apprestano a celebrare il primo maggio in tutta Italia all’insegna della parola d’ordine “Sviluppo e legalità”. Decine le iniziative di festa e di mobilitazione nelle piazze di tutta l’Emilia Romagna, organizzate in collaborazione con le istituzioni, l’associazionismo culturale, del volontariato e dell’immigrazione: feste multietniche, mostre, dibattiti, rassegne cinematografiche, spettacoli teatrali, concerti, gare sportive, manifestazioni di recupero della tradizione del lavoro.

Cominciamo da Bologna, dove il manifesto scelto da Cgil, Cisl, Uil mette al centro della giornata una “sana e robusta Costituzione”, con un programma molto ricco concentrato in piazza Maggiore: alle 10,30 tavola rotonda su “lavoro, legalità, democrazia” con le conclusioni di Giorgio Santini, segretario nazionale Cisl, a nome delle confederazioni nazionali; nel pomeriggio animazione per bambini, alle 18 concerto con alcuni gruppi musicali, alle 21 “una risata vi seppellirà” con Alberto Patrucco, Daniele Luttazzi e Paolo Hendel; alle 22,30 concerto della band Funk off.


A Reggio Emilia i sindacati promuovono una manifestazione provinciale: alle 15,30 concentramento in viale Montegrappa per il corteo fino a piazza della Vittoria, dove parlerà Anna Maria Furlan, della segreteria nazionale Cisl; alle 17,30 concerto di Tullio De Piscopo. Altre iniziative in mattinata in molti comuni: a Correggio biciclettata per le tutte le età e musica, alle 11 comizio del segretario generale Cgil reggiana Mirto Bassoli.

A Modena manifestazione in piazza Grande alle 10 con concerto della banda cittadina e comizio di Francesco Falcone, segretario provinciale Cisl. Manifestazioni con corteo sono in programma sempre in mattinata a Carpi, Castelfranco Emilia (parlerà Luigi Tollari, segretario provinciale Uil), a Mirandola (comizio di Maurizio Dondi, della segreteria provinciale Cgil), a Pavullo (Domenico Pacchioni, segreteria provinciale Cisl).
A Sassuolo manifestazione in piazza Garibaldi con concerto bandistico e comizio di Daniela Bortolotti della segreteria provinciale Cgil. A Vignola concentramento dei lavoratori e dei mezzi meccanici alle 9.30 in piazza Balestri, poi corteo accompagnato dalla banda e nell’ex mercato ortofrutticolo comizio di Fiorella Prodi, segreteria provinciale Cgil. A Finale Emilia primo maggio in musica per i giovani con il concerto di gruppi rock presso i giardini pubblici.

A Parma appuntamento alle 9 a Barriera D’Azeglio per il corteo che si concluderà in piazza Garibaldi con l’intervento del segretario generale Cgil territoriale Paolo Bertoletti. Sempre in mattinata a Collecchio un primo maggio “di lotta e di proposta” sui punti di crisi del territorio, dalla Parmalat alla Barilla, alle filiere delle conserve animali e vegetali all’impiantistica meccanica legata alla trasformazione alimentare: parlerà Antonio Mattioli, segretario generale Flai Cgil parmense. Cortei a Sorbolo, Colorno, Langhirano, Fidenza, Salsomaggiore Terme, Fontanellato, San Secondo, Fornovo Taro, Borgo Val Di Taro; altre iniziative politiche e di festa a San Polo di Torrile e Traversetolo.

A Piacenza alle ore 10 partenza corteo da Barriera Genova fino a piazza Cavalli per l’intervento del segretario generale Cisl regionale Piero Ragazzini; nella stessa piazza pomeriggio di animazione per i bambini e serata in musica.
Una ventina le manifestazioni in provincia di Ferrara: nella piazza Cattedrale della città estense la mattina è dedicata a vari concerti di bande e corali locali e all’incontro di dirigenti sindacali, associazioni del volontariato, autorità cittadine e l’arcivescovo; alla sala Estense, ore 15-19, rassegna di gruppi emergenti della realtà musicale ferrarese e alle 21 concerto di Dirk Hamilton & the Bluesman. Nell’argentano alle 8,15 corteo di mezzi meccanici e biciclette da Filo D’Argenta, poi “motoincontro” e conclusione in piazza Garibaldi ad Argenta con l’intervento del segretario generale Cgil di Ferrara Giuseppe Ruzziconi; a Portomaggiore parlerà Paolo Lanna, della segreteria Cgil regionale; altre manifestazioni a Bondeno, Cento, Comacchio, Lagosanto, Copparo, Ro, Codigoro, Mesola, Goro, Ostellato, Massafiscaglia, Migliaro, Migliarino, Tresigallo, Poggio Renatico.

A Ravenna festa nel pomeriggio: ai giardini pubblici distribuzione del garofano, musica, burattini, animazione itinerante; interverrà Nicoletta Rocchi, della segreteria nazionale Cgil. A Faenza alle 10, in piazza del Popolo, parlerà Denis Merloni, segretario generale Uil Emilia Romagna e nel pomeriggio danze e musica. Altre iniziative unitarie sono previste a Lugo, Massa Lombarda, Fusignano, Conselice, Lavezzola, mentre a Cervia, ore 21, Teatro Comunale, la Cgil ravennate propone uno spettacolo sui temi del lavoro con la partecipazione di Ivano Marescotti, Sergio Diotti e Vito.


A Forlì ore 16,30, in piazza Saffi, comizio del segretario generale Cgil regionale Danilo Barbi; la stessa piazza sarà sede del campionato italiano di ciclismo a cronometro per disabili la mattina e di vari spettacoli musicali nel pomeriggio. Ma in tutto il territorio forlivese è fortissima la tradizione della festa del lavoro. A Castrocaro, per esempio, si comincia alle 8,30 con il rintocco del campanone civico (comizio al pomeriggio); a Meldola immancabile l’appuntamento con diverse mostre che raccontano il passato, dai vecchi sapori gastronomici alle auto-moto e attrezzi agricoli d’epoca, alla sfilata di trattori e cavalli (ore 10,30 comizio di Luigi Foschi, segretario generale Uil Forlì); in mattinata manifestazioni con corteo a Bertinoro, Portico di Romagna, Santa Sofia, Galeata, Civitella e comizi nelle piazze di Predappio, Forlimpopoli, Modigliana; a Premilcuore nel pomeriggio comizio e concerto della banda locale. Sempre a Forlì la festa del lavoro avrà una anticipazione il 30 aprile, sotto il titolo “Ben venga maggio”, su iniziativa di alcune associazioni culturali e della Cgil: alle 17, nella sala del consiglio comunale, Olga D’Antona presenterà il suo libro “Così raro, così prezioso”, con la partecipazione della segretaria nazionale Cgil Marigia Maulucci; alle 21 concerto di Ricky Gianco al teatro Verdi.


A Cesena dalle 14,30, in piazza del Popolo, pomeriggio di musiche romagnole e rock/pop; alle 16 comizio del segretario nazionale Cisl Giorgio Santini; molta curiosità per l’annunciata esposizione di carri agricoli di ieri e di oggi e di moto d’epoca.


A Imola appuntamento in piazza Matteotti dalle 10 in poi con la banda della città e il comizio del segretario Cgil regionale Vincenzo Colla. A Castel S. Pietro Terme alle 10,15 corteo da piazza Martiri a piazza XX Settembre, dove parlerà il segretario provinciale Cisl Danilo Francesconi.


A Rimini, nella sala dell’Arengo, la Cgil e le categorie del commercio, costruzioni e tessile-abbigliamento organizzano un incontro sui temi dello sviluppo locale e legalità nel lavoro con le conclusioni di Beniamino Lapadula, della Cgil nazionale; a Santarcangelo, ore 21, spettacolo teatrale sul mobbing (teatro di piazza Marconi).