Calo record di infortuni in agricoltura

“E’ positivo che l’agricoltura risulti anche nel 2004 il settore dove si registra la maggiore riduzione percentuale degli infortuni (-3,4%), a conferma di un trend positivo che ha portato negli ultimi cinque anni ad calo record del 30%”.

E’ quanto afferma la Coldiretti in occasione della Giornata mondiale per la Salute e la sicurezza sul lavoro, nel commentare i dati Ilo – Inail che evidenziano una tendenza incoraggiante in agricoltura dove peraltro nel 2004 sono aumentate di ben il 2,6% le unità di lavoro dipendente.

Grazie al prezioso lavoro di ammodernamento delle imprese agricole fatto in questi anni – precisa la Coldiretti – si è giunti a rendere il lavoro in agricoltura tecnologicamente più avanzato, ma anche più sicuro come dimostra il progressivo e costante calo degli infortuni. Un risultato incoraggiante, frutto dell’impegno degli imprenditori e dei lavoratori per lo sviluppo di un’agricoltura al servizio della sicurezza della salute, dell’ambiente e dell’alimentazione, che – sottolinea la Coldiretti – vuole conciliare gli interessi delle imprese, dei lavoratori e dei consumatori”.

Molto resta ancora da fare e per questo – continua la Coldiretti – è necessario continuare con decisione sulla strada intrapresa con interventi per la semplificazione, la trasparenza, l’innovazione tecnologica e la formazione, che sappiano accompagnare le imprese nello sforzo di prevenzione in atto. Nel 2004 in agricoltura secondo l’Inail – conclude la Coldiretti – si sono verificati 69.035 infortuni sul lavoro con una riduzione rispetto all’anno precedente del 3,4%, mentre il calo complessivamente è stato pari all’1,4%.