Week end di archeologia al Parco di Montale

Week-end all’insegna della tessitura al parco della terramara di Montale, dove domani, sabato 30 aprile e domenica 1 maggio sono in programma dimostrazioni di archeologia sperimentale.

Si comincia domani con ‘Un filo tira l’altro‘, attività e laboratori dove i ragazzi dagli 8 ai 12 anni potranno cimentarsi nella realizzazione di colorati braccialetti di lino (orari 9.30, 11, 15 e 16.30; prenotazione obbligatoria al numero 059 2033101).
Domenica 1 maggio, dalle 10 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 19, Tiziana Aste, esperta tessitrice, mostrerà ai visitatori del parco come si tesseva nell’età del bronzo. Gli abitanti delle terramare producevano stoffe in grande quantità e lo dimostra il numero di strumenti per filare e tessere rinvenuti negli scavi archeologici: accanto a decine di migliaia di fusaiole, numerosi sono anche i ritrovamenti di pesi in ceramica, che documentano l’uso di un particolare tipo di telaio dove i pesi servivano per tendere i fili dell’ordito. Usato durante la preistoria in tutta Europa e in gran parte del bacino del mediterraneo, il telaio a pesi scompare con la fine dell’impero romano, ma curiosamente sopravvive in alcuni remoti villaggi della tundra scandinava fino ai primi decenni del Novecento.

Il parco di Montale resta aperto sabato 30 aprile e domenica 1 maggio dalle 10 alle 19. Il biglietto costa 6 euro (ridotto 4, gratuito fino a 5 e oltre 65 anni, informazioni nel sito Parco Montale).