L’Anpi premia Formigine


L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia ha premiato la città per l’impegno profuso e l’interesse dimostrato in occasione delle celebrazioni del 25 aprile.


Per la l’attenzione dimostrata verso i valori della Resistenza. Per l’impegno profuso nell’organizzazione di eventi che, in occasione del 60° Anniversario della Liberazione, richiamassero alla memoria l’importanza della lotta partigiana. Ancora, per la volontà di coinvolgere i giovani attraverso iniziative di conoscenza e ricordo della Resistenza. Con queste motivazioni la sezione formiginese dell’Anpi, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, ha consegnato sabato mattina alla città, rappresentata dal Sindaco di Formigine Franco Richeldi, una targa di encomio e ringraziamento per le iniziative organizzate in occasione dello scorso 25 aprile.



Alla consegna del riconoscimento erano presenti una delle memorie storiche della lotta partigiana formiginese, il partigiano “Jhon” Azzolini, ed il tesoriere dell’Anpi, Romano Drusiani. L’auspicio manifestato dal primo cittadino e dai membri dell’Associazione dei partigiani è stato unanime: quello di proseguire con tale impegno anche negli anni a venire, con l’obiettivo specifico e prioritario di coinvolgere sempre più i giovani in iniziative, studi, attività di sostegno ai valori della Resistenza.



A dimostrazione di quanto ancora vivi sia nei formiginesi i ricordi e l’attenzione verso la lotta partigiana i 270 commensali che, proprio il giorno 25 aprile, hanno preso parte al pranzo organizzato dall’Anpi, presso la Polisportiva Formiginese. Al momento conviviale ha fatto seguito la proiezione del documentario “La Repubblica dei ribelli. Montefiorino e la guerra partigiana” per la regia di Aldo Zappalà, produzione RAI 3.