‘Domeniche in fattoria’: il 15 e il 22 cancelli aperti

Con maggio ritorna ‘Fattoria aperte‘, l’iniziativa che vuole avvicinare i cittadini alle campagne e guidarli e riscoprire il legame tra l’uomo, la terra, la tavola, le tradizioni e la cultura del mondo rurale. L’appuntamento è per le domeniche 15 e 22 maggio ed è rivolto a tutti coloro che per trascorrere una giornata ricca di emozioni e conoscenza vogliono farsi un viaggio nelle aziende agricole che per l’occasione hanno deciso di aprire le porte al pubblico.

In provincia di Modena sono 41 le fattorie che si potranno visitare (di cui 18 a produzione biologica, 13 agriturismi, tre istituti agrari e il parco faunistico di Festà). Promossa dall’assessorato provinciale all’Agricoltura e alimentazione, l’iniziativa, alla sua settima edizione, riscuote ormai un grande successo. Partita sette anni fa con 15 fattorie e tremila visitatori nel tempo è cresciuta fino ad arrivare alle 41 fattorie di oggi e i quasi 15 mila >br>
“La manifestazione – spiega l’assessore provinciale all’Agricoltura e alimentazione Graziano Poggioli – registra di anno in anno un crescente successo confortandoci negli obiettivi che hanno indirizzato alcune linee operative di questo assessorato e, cioè, porre al centro il modello dell’azienda agricola multifunzionale del territorio, dell’economia locale e delle produzioni tipiche e biologiche di eccellenza. In un momento di profonda trasformazione sociale ed economica, la nostra agricoltura deve essere messa nelle condizioni di salvaguardare redditi agricoli, qualità ambientale, salute dei cittadini e identità culturale. Inoltre – aggiunge Poggioli – con questa iniziativa si vuole rinnovare e favorire il rapporto tra campagna e città, tra produttori e consumatori, promuovendo percorsi conoscitivi della filiera corta alimentare con la riscoperta di profumi e sapori antichi e nuovi”.

Tutte le informazioni sulle attività e gli indirizzi delle fattorie che saranno aperte si possono trovare sui siti Provincia di Modena e Agrimodena, oppure telefonando all’assessorato provinciale Agricoltura e alimentazione (059 209730).
La guida di ‘Fattorie aperte’ quest’anno sarà in distribuzione gratuita presso le edicole di tutta la provincia. Anche le visite sono gratuite e tuttavia si consiglia anche la prenotazione telefonica.

Si potranno fare cose semplici, come passeggiate nei campi, visitare frutteti, vigneti, cantine, caseifici e anche fare provvista di prodotti aziendali, compresi quelli biologici. Gli agricoltori saranno a disposizione per illustrare i cicli produttivi e per dare tutte le informazioni sui prodotti tipici del territorio e i percorsi lungo tutta la filiera, ovvero dal campo alla tavola, dal produttore al consumatore.