F1: libere Spagna, Toyota prima

La Ferrari soffre. Migliora i suoi tempi, si avvicina al tempo di 1’15”022 che fu la pole di Michael Schumacher un anno fa a Barcellona, ma non va oltre il decimo posto di Rubens Barrichello e l’11/o del campione del mondo nella quarta sessione di prove libere del Gp di Spagna, a oltre un secondo dal leader, Ralf Schumacher, che con la Toyota ha segnato un tempo di 1’14”280 che polverizza i tempi di un anno fa, a dispetto delle nuove norme anti-velocità.


Dietro Schumi, la McLaren di Kimi Raikkonen, la Bmw Williams del rientrante Juan Pablo Montoya che ieri aveva distrutto la macchina, e quella di Marc Webber. Poi le due Renault di Fernando Alonso e Giancarlo Fisichella. Settimo Jarno Trulli, sull’altra Toyota. Rubinho segna 1’15”374, Schumi 11’15”378.