Modena: Meta-Hera e volontariato in Consiglio


Il Consiglio comunale convocato per domani 9 maggio alle 15,30 prevede la trattazione di due interrogazioni, la votazione di due delibere e la discussione di alcuni Ordini del Giorno.

Nel dettaglio, l’assessore alle Politiche Economiche Giorgio Razzoli è chiamato a rispondere all’interrogazione di Baldo Flori (Modena a Colori) relativa alle “ragioni per le quali Meta avrebbe già concluso un accordo per la fusione con la società multiservizi Hera”, mentre l’assessore alle Politiche Ambientali Giovanni Franco Orlando risponderà ad un’interrogazione di Teodoro Vetrugno (Ds) in merito agli spazi destinati ai cani nei parchi della città. Si passerà quindi alla votazione di due delibere presentate dall’assessore alla Pianificazione Territoriale Daniele Sitta. Con la prima si approva il piano di recupero di iniziativa privata nel comparto di via Emilia Est, mentre con la seconda si approva una variante di specificazione nella Zona Pip n°6 Nonantolana – Zona Elementare. Infine saranno messi in discussione le mozioni secondo il calendario programmato: “La seduta del 9 maggio – spiega il Presidente del Consiglio comunale Ennio Cottafavi – riveste particolare importanza per la vita della città poiché sono in trattazione temi di grandi rilevanza per la città stessa, oltre che di grande valore politico. Tra questi la questione relativa ai Centri Servizio per il Volontariato e il tema della proposta di legge sui “Pacs”, cioè i patti di convivenza sottoscrivibili da due persone conviventi, rispetto ai quali il Consiglio comunale è chiamato ad un confronto serio ed approfondito”.