F1: Ferrari, preoccupazione di Montezemolo

La Ferrari ritorna da questa mattina al lavoro a Maranello, da domani mattina a Fiorano, dove per quattro giorni le F2005 saranno in pista con Luca Badoer, il primo giorno anche con Rubens Barrichello, che sara’ sostituito mercoledi’ e giovedi’ da Michael Schumacher. C’e’ da preparare Montecarlo, gara difficilissima, partendo in qualifica dalle brutte posizioni che il Gp di Spagna ha offerto alle rosse.


”Sono preoccupato perche’ vedo
che dopo cinque gare abbiamo una macchina molto competitiva che anche ieri ha fatto praticamente il miglior giro veloce, altrettanto a Imola, pero’ abbiamo un problema grosso legato ai pneumatici”. Cosi’ il presidente della Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, parlando della Ferrari alla Sissa (Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati) di Trieste, a margine del conferimento di Phd (dottorato di ricerca) honoris causa in ‘Fisica degli stati condensati’. Montezemolo, pur ammettendo che la Bridgestone ”ha lavorato molto bene negli anni scorsi”, ha affermato che ”con questi nuovi regolamenti e’ piu’ un campionato del mondo pneumatici che non automobili. Perche’ i pneumatici hanno un ruolo eccessivo”.


”Mi auguro che la situazione migliori -ha aggiunto Montezemolo- perche’ abbiamo dei problemi sia ad essere veloci sul giro unico sia sulla distanza. Certamente questo -ha spiegato il presidente della Ferrari- e’ oggi il problema numero uno, e’ il problema che mi preoccupa di piu’. Detto questo, la nostra forza e’ grande, sapevamo -affermato- che prima o poi sarebbe arrivato il momento che non si poteva sempre vincere”.