Il Sindaco di Sassuolo si complimenta con Assopiastrelle

“Il made in Italy va difeso in tutti i modi, la proprietà intellettuale è un bene che nessuno può permettersi di sottrarre e l’azione intentata da Assopiastrelle durante il Coverings di Orlando è lodevole quanto indispensabile”. Il Sindaco di Sassuolo Graziano Pattuzzi si complimenta con l’associazione dei produttori di piastrelle ceramiche per il sequestro di cataloghi contraffatti da parte di una commerciale cinese ai danni di due aziende del comprensorio sassolese.

“Quella intrapresa da Assopiastrelle è una delle strade da percorrere – prosegue Pattuzzi – perché non è più tollerabile una concorrenza sleale esasperata che infischiandosene delle più comuni regole del mercato le scavalca a piacimento rischiando di mettere in ginocchio le nostre aziende che fanno del gusto, della ricerca e dell’innovazione la marcia in più per affrontare la sfida del mercato globale. Sono tanti i fattori che influenzano il maggior prezzo dei nostri prodotti rispetto a quelli dei più diretti concorrenti; tra questi fattori c’è anche il denaro, il tempo e le risorse spese nella ricerca e nel marketing: è impensabile che qualcuno possa deliberatamente sfruttare questi sforzi per produrre materiale identico ad un prezzo inferiore.
Da tanto tempo – conclude il Sindaco di Sassuolo Graziano Pattuzzi – si fa un gran parlare di concorrenza sleale, di imitazioni e del modo per evitarle: è ora di passare dalle parole ai fatti. Quanto successo venerdì scorso negli Stati Uniti è importante non solo per il risultato ottenuto (il sequestro e il divieto di diffondere in futuro quei cataloghi) ma anche e soprattutto per il chiaro messaggio lanciato da Assopiastrelle in difesa dei propri associati: siamo stanchi di tollerare questo modus operandi e siamo pronti a fare tutto quanto è in nostro potere per porvi fine. Chi produce e distribuisce materiale contraffatto commette un reato, chi l’acquista o lo divulga si rende complice”.