Maggio alla tenda di Modena: ogni sera una proposta

Martedì la musica etnica di “Operazioni Sonore”, giovedì lo sguardo del cinema sulle “Resistenze europee”, venerdì i dibattiti della campagna “Sbilanciamoci”, sabato spazio alle band locali con “Tendenze – Band alla Tenda”. Non finisce qui il ricco programma del mese di maggio a La Tenda, con il quale lo spazio di viale Molza sperimenta una nuova modalità di organizzazione delle proprie proposte culturali.

I contenuti saranno, come sempre, suggeriti e autogestiti da ragazzi, ragazze, associazioni e gruppi che frequentano La Tenda. La programmazione diventerà però più rituale, con serate fisse di settimana in settimana per le diverse iniziative. Quella di maggio è dunque la prova generale di una modalità che diventerà la regola ad ottobre, quando lo spazio riaprirà, ristrutturato, dopo la pausa estiva.

“La ritualità degli appuntamenti – spiega l’assessore alle Politiche giovanili Elisa Romagnoli – è stata pensata per far sì che La Tenda diventi sempre più un locale pubblico, nel senso di partecipato e autogestito”.

Spettacoli, presentazioni di libri, dibattiti e laboratori in orari pomeridiani e serali contribuiranno a dare vita ad una programmazione che, nella varietà, ambisce a diventare sempre più continua e centrale nel panorama ricreativo e culturale dei giovani a Modena.
Tutti i martedì di maggio La Tenda ospiterà Operazioni Sonore, rassegna sulle migrazioni e le trasformazioni degli strumenti musicali, in collaborazione con Max Record Shop, Teatro dei Venti, Modena Medina e Derek. L’appuntamento è sempre alle 20 per il seminario a cura di Max Marmiroli, seguito dal concerto alle 21: martedì 10 si comincia con folklore e improvvisazione jazz e il concerto di Simone Guiducci e Gramelot Ensemble. Martedì 17 sarà la volta dei flauti e della mescolanza tra tradizione e creazione nella musica popolare, con Bevano Est. La serata di martedì 24 sarà dedicata agli strumenti ad ancia, tra soul, jazz, funky e blues con Oscar Abelli e Max Grizzly Quartet. Si chiude in bellezza martedì 31 con il seminario sugli strumenti a corda, la performance solista di liuto arabo Ni-oud e i Gipsy Swinger, che rivisiteranno il repertorio di Django Reinhardt.

Spazio alla musica anche il sabato, con un’iniziativa destinata a continuare in autunno: per Tendenze – Band alla Tenda, in collaborazione con Sub e Antenna Uno Rock Station, sabato 14 e sabato 21 maggio saliranno sul palco partire dalle 21 gruppi musicali locali. Sabato 28 per la festa conclusiva ci saranno anche il concerto de Gli Specialisti e il dj set.

Mercoledì 18 sarà invece protagonista il teatro con Prova Aperta & Palco Aperto ai Clown. Sul palco, a partire dalle 21, saliranno i giovani del laboratorio Teatro in una scarpa: Marco Beri, Giulia Bigini, Carlotta Bonci, Matteo Chincarini, Anna Chisena, Matteo Cifariello, Leonardo Cristiani, Marta Mingucci, Alice Vicini. Non uno spettacolo, ma una finestra sul lavoro degli attori e degli attrici che hanno partecipato al laboratorio condotto da Giorgio Formenti e Barbara Meschiari nello spazio de La Tenda. A seguire “Palco aperto ai clown” proporrà una rassegna di giovani artisti provenienti da varie regioni italiane, che hanno in comune la ricerca sul clown nelle sue varie forme.

Ancora, al giovedì continua per tutto il mese il ciclo Resistenze europee, film e documentari a cura dell’Istituto Storico della Resistenza, mentre al venerdì Rete Lilliput presenta i seminari della campagna Sbilanciamoci: proposte per uno stile di vita più sostenibile e un’Italia capace di futuro, dal risparmio energetico al disarmo.