Autopromotec 2005 a Bologna dal 18 al 22 maggio

Verrà inaugurato mercoledì 18 maggio, nel rinnovato quartiere fieristico di Bologna, Autopromotec 2005. Si tratta della più importante rassegna espositiva mondiale di prodotti e attrezzature per l’assistenza ai mezzi di trasporto. Dopo il successo dell’edizione 2003, che ha visto la presenza di 83.350 visitatori provenienti da 103 paesi, la 21° edizione biennale di Autopromotec ospiterà 1.107 espositori, provenienti da 44 paesi.

Saranno presenti, come da tradizione, i costruttori di macchinari per l’assistenza e la manutenzione dei veicoli e dei pneumatici nuovi e ricostruiti, aziende per le quali Autopromotec è la più grande esposizione mondiale, ed inoltre dall’edizione 2005 saranno presenti i tre nuovi settori del grande comparto dell’aftermarket automobilistico: i car services, i componenti e i ricambi. Una veste particolarmente internazionale quella del 2005 visto che oltre il 30% degli espositori proviene dall’estero in rappresentanza della produzione di 44 paesi. Come in passato, la manifestazione accoglierà come espositori solamente i costruttori o i distributori in esclusiva. I car services, o reti di assistenza (tanto quelle ufficiali delle case automobilistiche, quanto quelle indipendenti) faranno il proprio esordio ufficiale sulla scena internazionale proprio ad Autopromotec 2005, che ha riservato loro una speciale sezione espositiva e una apposita categoria merceologica.


Il successo dell’edizione che verrà inaugurata il 18 maggio è garantito in partenza dal fatto che tutti gli spazi espositivi sono da tempo esauriti, che i 10.000 metri quadrati del nuovo padiglione 16, appositamente inaugurato per ospitare le nuove merceologie, sono stati occupati dalle principali aziende nazionali e dai più importanti gruppi multinazionali del settore della ricambistica. Rispetto all’edizione precedente del 2003, quando gli espositori sono stati 936, il numero di aziende presenti ad Autopromotec è cresciuto del 18%, in un periodo in cui le altre manifestazioni fieristiche di ogni settore sono in crisi. L’ulteriore crescita dell’edizione 2005 rispetto a quelle già di grande rilievo degli anni precedenti è avvenuta grazie ad un grande impegno di Promotec, la società organizzatrice, ma anche grazie al potenziamento del quartiere fieristico di Bologna che ha aumentato la capacità di accoglienza e ha ristrutturato tutta l’area espositiva. Inoltre l’aeroporto di Bologna dispone di una nuova pista lunga 2.800 metri e quindi in grado di consentire un aumento del traffico internazionale dai principali paesi del mondo. L’organizzazione di Autopromotec si è impegnata, come è già successo nel 2003, a creare nuove convenzioni con catene alberghiere e linee aeree così da rendere più comodo ed economico l’arrivo e il soggiorno per gli espositori e per i visitatori. In particolare dall’estero (oltre ai visitatori che verranno individualmente e che nel 2003 sono stai più di tredicimila), quest’anno sono attesi a Bologna un centinaio di importanti buyer provenienti dai paesi strategici per l’aftermarket automobilistico e ciò grazie a un accordo con il Ministero per le Attività Produttive e l’Istituto per il Commercio con l’Estero.