‘Settimana della Bonifica’ in Emilia Romagna

Aprono le ‘Cattedrali dell’Acqua’ della pianura bolognese: dal 14 al 22 maggio torna la ‘Settimana della Bonifica‘. Aprono Salarino e Bagnetto, i grandi impianti di bonifica che difendono pianura e città dalle alluvioni e che garantiscono acqua alle campagne. Ma non solo. Nelle casse di espansione e nelle aree umide di valore ambientale sono in programma visite guidate, escursioni e bird-watching.

La Settimana della Bonifica è organizzata dai tre Consorzi con sede a Bologna (Cer, Renana e Reno Palata) e nell’edizione di quest’anno verrà dato grande rilievo al tema del risparmio idrico, dell’uso della risorsa acqua e della sua qualità.

Il 20 maggio il Canale Emiliano Romagnolo (CER) apre presso l’azienda sperimentale Idice (Budrio) “Acqua in mostra”: saranno esposte, perfettamente funzionanti, le più moderne tecnologie irrigue (gocciolatori e spruzzatori, linee a pioggia fisse e mobili, apparecchiature per il pompaggio, filtraggio e fertirrigazione) che garantiscono la massima efficienza e insieme la massima razionalità nell’uso della risorsa idrica.
Sempre il 20 maggio il Cer organizza con Regione e Autorità Bacino del Reno una visita guidata all’azienda agricola autodepurante presso l’azienda sperimentale Marsili a Mezzolara di Budrio, premio Era 2004. La Renana aprirà l’impianto di Saiarino, posto a difesa della pianura bolognese, e organizza visite guidate al Museo delle Valli, al Museo della Bonifica e all’Oasi di Val Campotto. Numerose anche le iniziative organizzate dal Consorzio Reno Palata.

Il 14 maggio alle 9,30 presso la Casa grande della Partecipanza di San Matteo della Decima sarà inaugurato un impianto di distribuzione irrigua in pressione che garantirà più acqua e di miglior qualità ad un vasto comprensorio specializzato in colture di pregio (meloni e cocomeri).

Il 21 maggio a Padulle di Sala Bolognese incontro su “Funzionamento, opere e prospettive del Consorzio della bonifica Reno Palata”. Il Consorzio Reno Palata aprirà poi al pubblico gli impianti idrovori di Bagnetto (Sala Bolognese) e di Bondeno (nel Ferrarese). Si tratta di opere che tutelano la bassa pianura bolognese a sinistra del Reno mediante il sollevamento meccanico delle acque rispettivamente nei fiumi Reno e Panaro. Sono poi previste visite guidate alla Cassa di espansione del Dosolo nel Comune di Sala Bolognese, oasi ecologica di grande valore ambientale.

Domenica 22, con partenze dalla Cassa del Dosolo e dall’impianto di Bagnetto, è prevista una biciclettata amatoriale.