Emilia Ovest, un patto a tre per lo sviluppo

Un patto a tre per lo sviluppo. I presidenti e i vicepresidenti delle Province di Reggio Emilia, Parma e Piacenza si sono incontrati a Parma per individuare una serie di progetti strategici per i territori dell’Emilia occidentale, sui quali far convergere le forze e lavorare assieme, per valorizzare le peculiarità di ciascuno, creare economie di scala e liberare nuove opportunità.


Il primo punto sul quale saranno al lavoro i gruppi misti tra le tre Province è la telematica. L’obiettivo è quello di dotare i territori di strutture in grado di erogare i servizi innovativi che potranno viaggiare sulla nuova rete a banda larga che, anche grazie ai finanziamenti regionali, si sta approntando in Emilia-Romagna. Il secondo punto riguarda il Programma speciale d’area per il Po, che coinvolge già le tre Province e che potrà essere ampliato ed intensificato, e gli interventi per la montagna, per garantire uno sviluppo equilibrato del territorio.
Il terzo e il quarto punto nell’agenda dei presidenti sono riservati alle infrastrutture viarie e riguardano, rispettivamente, la Cispadana, con l’obiettivo di completarne la realizzazione in modo omogeneo ed in tempi accettabili, e la via Emilia Bis, per garantire collegamenti adeguati alla fascia centrale delle tre province, oggi frenata dall’insufficienza delle infrastrutture esistenti. Con il quinto ed ultimo punto le tre Province si propongono di trasformare in metropolitana di superficie la linea ferroviaria storica, dopo l’entrata in funzione dell’alta velocità.



Nel corso dell’incontro sono stati affrontati anche altri temi, tra cui l’Authority alimentare e le opportunità che potenzialmente offre allo sviluppo non solo di Parma ma anche delle province vicine. “L’intesa a tre che abbiamo avviato – ha concluso Sonia Masini – sarà aperta a collaborazioni e intese con altri territori limitrofi, sia su temi specifici sia sulle tematiche più generali dello sviluppo”.

All’incontro odierno hanno partecipato per la Provincia di Parma il presidente Vincenzo Bernazzoli e il vice presidente Pierluigi Ferrari; per la Provincia di Piacenza il presidente Gian Luigi Boiardi e il vice presidente Mario Spezia; per la Provincia di Reggio Emilia la presidente Sonia Masini e il vice presidente Pierluigi Saccardi.