Emilia Romagna da domani al Biteg 2005

Le 13 Strade dei Vini e dei Sapori che attraversano tutte le nove province dell’ Emilia-Romagna si presentano a ‘Biteg’ 2005, la Fiera del Turismo enogastronomico in programma a Riva del Garda (Trento) dal 13 al 15 maggio.


La partecipazione all’ unico salone italiano espressamente dedicato a questo tipo di turismo e’ organizzata dall’ assessorato regionale all’ Agricoltura in collaborazione con Apt Servizi: ”e’ un’ occasione importante che viene colta per la prima volta”, commenta l’assessorato in una nota. Il turismo enogastronomico dei prodotti tipici e tradizionali sta diventando – prosegue la nota – ”una reale occasione di reddito” anche in Emilia-Romagna, soprattutto per una fascia di aziende e territori ”assolutamente originali e di qualita”’.


In uno stand, tutte le 13 Strade promuoveranno i propri prodotti con assaggi e iniziative varie. L’ Emilia-Romagna vanta una vasta gamma di eccellenze enogastronomiche riconosciute a livello internazionale e non si tratta solo del Prosciutto di Parma, del Parmigiano Reggiano o del romagnolo Formaggio di Fossa: sul territorio regionale si producono prodotti riconosciuti con ben 14 marchi europei Dop (denominazioni di origine protetta), ai quali presto se ne aggiungera’ una 15/a (la Patata di Bologna), oltre alle 11 Igp (indicazione geografica protetta), che insieme costituiscono la punta di diamante di un sistema di garanzia di qualita’ che conta oltre 180 tipologie di prodotti tradizionali, a volte vere e proprie nicchie golose, in grado di incuriosire e stimolare il consumatore in cerca di prodotti della tradizione. Senza contare la particolare attenzione posta ai prodotti biologici.


Nella scelta di un luogo turistico il consumatore-viaggiatore cerca il connubio tra ricchezza paesaggistica-culturale e quella enogastronomica che gli viene offerta dagli agriturismi e dagli itinerari enogastronomici come le Strade dei Vini e dei Sapori.

Queste nascono da un progetto speciale degli assessorati regionali all’ agricoltura e al turismo grazie alla legge 23/2000 e in collaborazione con Apt Servizi, si snodano fra ristoranti, trattorie, enoteche ed agriturismi, ‘bed&breakfast’ e locande, aziende agricole e vitivinicole, caseifici e oleifici, laboratori di artigianato artistico e imprese specializzate nella produzione di prodotti alimentari tipici e di qualita’. Tecnicamente, Le Strade dei Vini e dei Sapori sono associazioni che promuovono itinerari turistici ed eventi, anche in rete con altri soggetti turistici dell’ Emilia-Romagna. Si tratta di percorsi contraddistinti dalla possibilita’ di degustare ed acquistare prodotti enogastronomici tipici, tradizionali e biologici in una cornice paesaggistica, storica e artistica.