Sassuolo: pubblicati bandi per lavori nelle scuole

Sono già stati pubblicati i bandi per i lavori di adeguamento normativo nelle scuole sassolesi, che cominceranno immediatamente dopo la fine dell’anno scolastico. Per evitare problemi e ritardi, l’assessorato ai lavori pubblici si è mosso velocemente, con l’obiettivo di individuare le imprese esecutrici con sollecitudine e consentire l’avvio delle opere nei tempi più rapidi possibile.

Si è anche deciso di incrementare le somme a disposizione per i lavori nelle scuole di circa 500.000 euro, (circa il 50% in più di quanto precedentemente stanziato) nella consapevolezza che lo stato degli edifici scolastici rappresenta una inderogabile priorità e con l’obiettivo di sistemare definitivamente e mettere a norma, sette strutture scolastiche.

Le scuole interessate dai maggiori interventi quest’anno saranno la scuola media Levi di via Mercadante, le elementari Pascoli e don Gnocchi a San Michele.
Lavori di completamento sono previsti anche nelle scuole Sant’Agostino, Vittorino da Feltre e Carducci, che sono già state interessate dalle opere di adeguamento lo scorso anno.

Prosegue così il piano progressivo di adeguamento normativo, in particolare alle norme di sicurezza, per tutti i plessi sassolesi. In particolare si tratta di interventi nell’ambito della sicurezza antincendio, che includono adeguamento di impianti e anche interventi di edilizia in diversi casi, compresa la sostituzione di alcuni pavimenti.
Alle medie Levi di via Mercadante oltre alla sistemazione delle vie di esodo, installazione di impianti antincendio e porte tagliafuoco, montaggio di scale esterne, si procederà anche alla sistemazione di parte dell’impianto idrico per il riscaldamento.
Alle elementari Pascoli oltre ai lavori di sicurezza antincendio verranno anche eliminate le vetrate installate lungo quelle che sono state individuate come vie di fuga.
Le elementari don Gnocchi sono le scuole interessate dal maggior intervento strutturale, con il prolungamento fino all’ultimo piano di una scala interna che attualmente si ferma al piano inferiore.

Tutti gli interventi sono volti esclusivamente alla messa a norma e sicurezza delle strutture interessate; i tempi di esecuzione e le tipologie dei lavori sono stati concordati insieme alle direzioni didattiche in diversi incontri.
L’importo complessivo dei lavori programmati ammonta a circa 1,6 milioni di euro.
E’ importante soprattutto l’anticipo con cui i progetti sono stati approvati, con delibera di giunta, e i bandi per l’appalto indetti. Questo consentirà l’ingresso delle imprese esecutrici dei lavori negli edifici subito dopo la fine dell’anno scolastico e permetterà di includere anche un consistente periodo di ripristino delle sedi prima dell’avvio del prossimo anno scolastico.