Bologna: Errani e Peres uniti per i bambini palestinesi

Il presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani e il vicepremier israeliano Shimon Peres hanno firmato questa mattina l’accordo ‘Saving chilndren’: si tratta di uan iniziative per occuparsi dei bambini palestinesi che subiscono per primi le conseguenze drammatiche del conflitto e consentire che vengano curati negli ospedali israeliani.


La Regione ha stanziato 1 milione e 200 mila euro in tre anni che finanziaranno le cure per i bambini palestinesi presso gli ospedali israeliani, nonchè (per 90 mila euro) supportare il programma di formazione e scambio per pediatri palestinesi, israeliani e italiani.
Al progetto hanno collaborato, oltre all’Emilia Romagna e al Centro Peres, l’Associazione che fa riferimento al vicepremier, anche l’azienda Usl di Bologna e alcuni comuni del territorio.

Ogni anno medici e infermieri israeliani, palestinesi ed emiliano-romagnoli potranno partecipare a un momento di formazione che si terrà in località non ancora definite, ‘nella speranza che – si legge nell’accordo – quando le circostanze lo consentano, questi incontri possano tenersi a Gerusalemme’.