Metalmeccanici: situazione bloccata, parte la lotta

Nel confronto per il rinnovo del contratto dei metalmeccanici ‘la situazione è bloccata’ e visto che la moratoria sugli scioperi è scaduta e nell’incontro di oggi con la Federmeccanica non c’é stato ‘nulla di nuovo’ partono le iniziative di lotta’.

Così il segretario generale della Fiom, Gianni Rinaldini, che ricorda che domani è prevista un’assemblea dei delegati metalmeccanici per valutare la situazione contrattuale e decidere le iniziative di lotta.
Il pacchetto che sarà proposto dalle segreterie di Fiom Uil e Uilm prevede 10 ore di sciopero (4 delle quali a livello nazionale, la data più probabile sembra il 10 giugno) e il blocco degli straordinari.

Sulla proposta della Federmeccanica di aprire una discussione sulla competitività e la flessibilità per poter così discutere anche di aumenti salariali medi superiori ai 59,58 euro, Rinaldini ha chiesto che gli industriali “facciano le loro proposte al tavolo” spiegando precisamente di cosa vogliono discutere e il sindacato risponderà.