Droga: operazione ‘Gringo’, arresti nel reggiano

Nuovi sviluppi nell’operazione ‘Gringo’, coordinata dalla Dda di Bologna, che all’inizio dell’anno portò a una ventina di arresti e allo smantellamento di cinque gruppi criminali, di matrice italo-albanese – collegati tra loro e in contatto con alcune delle
principali cosche reggine e del crotonese della ‘ndrangheta – dediti al traffico di cocaina nel nord Italia.

I carabinieri di Reggio Emilia hanno arrestato altri tre tunisini: uno di questi, Ramzi Hoboul, 30 anni, era latitante da cinque mesi. E’ stato bloccato, dopo un concitato inseguimento a piedi, a Reggio Emilia: è accusato di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti.
In manette, per favoreggiamento personale, anche altri due suoi connazionali – Said Ben Ammar Chouchane, 41
anni, e Lazhar Said, 25 anni – che gli avevano fornito ospitalità.