Modena: 3 infortuni in tre giorni, Cisl sollecita attenzione

«Gli infortuni di questi giorni confermano che sulla sicurezza nel lavoro non si può abbassare la guardia». Lo afferma Pasquale Coscia, componente della segreteria provinciale della Cisl di Modena e responsabile delle politiche del lavoro e della sicurezza, commentando i gravi incidenti sul lavoro verificatisi lunedì 16 maggio a Camposanto, ieri a S. Cesario sul Panaro e oggi a Querciagrossa di Pavullo.

«Tre infortuni sul lavoro in tre giorni non possono essere frutto solo di coincidenze o fatalità – sostiene Coscia – Significa che l’organizzazione del lavoro non previene i rischi e pericoli, che i preposti alla sicurezza non hanno prestato la necessaria attenzione e che gli stessi lavoratori coinvolti non erano adeguatamente formati e informati. Anche se fortunatamente nessun incidente ha avuto esito mortale – prosegue Coscia – quanto accaduto in questi giorni ci preoccupa molto, perché sottolinea una carenza di sicurezza e di cultura della sicurezza diffusa sul territorio e traversale a diversi settori. Pertanto invitiamo tutti i soggetti coinvolti – sindacati, imprese, istituzioni – a rafforzare l’impegno verso la tutela della salute dei lavoratori per evitare – conclude l’esponente della Cisl – ulteriori costi umani e sociali».