‘Bologna Contemporanea’ alla Galleria d’Arte Moderna

Continua alla Galleria d’Arte Moderna la mostra “Bologna Contemporanea” che celebra il trentennale della Galleria d’Arte Moderna nella sua attuale sede. Oltre duemila persone si sono recate venerdì sera all’inaugurazione dell’evento, che rientra nell’ambito della VII Settimana della Cultura promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.


Bologna contemporanea è una mostra dedicata agli sviluppi dell’arte bolognese dal 1975 ad oggi, realizzata con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, l’alto Patronato della Presidenza della Repubblica, il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Provincia di Bologna, Università di Bologna e Accademia delle Belle Arti.
L’evento, a cura di Peter Weiermair, costituisce la maggiore ricognizione delle figure di spicco del panorama artistico locale affermate ormai a livello nazionale ed internazionale.

L’obiettivo della rassegna, composta da oltre cento opere realizzate con mezzi espressivi diversi (pittura, fotografia, disegno, performance, installazioni, design, fumetto), è di porsi in relazione con un passato – presente, confermando come la Gam sia stata “officina”, laboratorio, punto di partenza per lo sviluppo delle personalità artistiche di maggiore rilievo della storia dell’arte italiana dei trent’anni trascorsi. Una forte vocazione alla contemporaneità confermata sia dalle ambiziose prospettive legate al trasferimento nella nuova e ampliata sede del Forno del Pane che dalle linee programmatiche dei nuovi vertici direzionali.



Il percorso espositivo è suddiviso in distinte sezioni: un omaggio ai grandi maestri le cui opere fanno parte delle collezioni della Gam accompagnerà le quattro sezioni cronologiche (dal 1975 al 1980 – dal 1980 al 1990 – dal 1990 al 2000 – dal 2000 al 2005) che giungono fino agli esiti delle più recenti sperimentazioni artistiche.



Con un programma ricco di eventi, a partire dal 25 maggio, la mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 26 settembre 2005, con il seguenti orario: da martedì a domenica ore 10 – 18.
Chiuso il lunedì.
Ingresso: intero 4 euro, ridotto 2 euro.