Eternit nelle località di vacanza: Telefono Blu raccoglie denuncie

In molte località della Costa, denuncia Telefono Blu Sos Consumatori, in case sperdute, ma anche in edifici della Riviera a due passi dal mare, esistono ancora strutture in eternit: manufatti in cemento-amianto, tubazioni o lastre che, non solo non si sono rivelati di vita eterna come il nome indicava, ma sono causa di gravi problemi per la salute e per l’ambiente.

La pericolosità dei prodotti in cemento-amianto è dovuta alla possibile liberazione di fibre di amianto che normalmente sono legate alla malta cementizia. E’ ormai dimostrato che anche bassissime esposizioni a polveri di amianto possono indurre un ben preciso tumore polmonare (il mesotelioma pleurico).
Per evitare inutili allarmismi si precisa che i maggiori pericoli di esposizione avvengono nella manipolazione dei manufatti dove per rotture, abrasioni e urti viene meno la funzione del legante e queste in effetti possono avvenire se le lastre vengono lasciate per molti anni.

Per questo motivo l’associazione indipendente dei consumatori ha deciso di attivare il proprio centralino 0541 694282 ed il sito della Romagna per raccogliere le denuncie. Queste potranno diventare strumento per la rimozione e la denuncia di inadempienze, segnalandole prima alle Asl poi alle Procure dei Tribunali.
Al Sos Consumatori sono già arrivate segnalazioni -prosegue la nota- se ne attendono altre.