Sat su raccolta porta a porta a Corlo

In merito alle dichiarazioni rilasciate da Fabio Galli di Codacons, apparse
su “Il resto del Carlino” e “Gazzetta di Modena” di oggi, lunedì 23 maggio,
siamo a precisare quanto segue:
Sat è stata incaricata direttamente dal Comune di Formigine, che ha preso la
decisione di fare la raccolta rifiuti porta porta a Corlo, per aumentare il
livello di raccolta differenziata e i benefici ambientali che ne conseguono.


Questo nuovo tipo di raccolta non corrisponde affatto a un risparmio
economico per Sat, ma, come ben si può intuire, l’organizzazione di un nuovo
servizio implica una serie di costi aggiuntivi, sia logistici sia di
personale. Dunque Sat non ha agito in base a un tornaconto economico, ma ha
risposto a una precisa richiesta ed esigenza del Comune di Formigine.
Si precisa inoltre che non è nelle possibilità di Sat riconoscere sconti
sulla tariffa rifiuti, ma è un’azione che può decidere soltanto
l’Amministrazione Comunale attraverso il proprio regolamento tariffario.
Si commenta da sè la minaccia esplicita del signor Galli di “passare a forme
molto concrete di disobbedienza civile”.