Bomba Cpt Modena: 50 grammi esplosivo e bulloni

Il pacco spedito a Daniele Giovanardi aveva un alto potenziale esplosivo: conteneva circa 50 grammi di polvere pirica e diversi bulloni, che, nella deflagrazione avrebbero potuto fare seriamente male alle persone che si fossero trovate nelle vicinanze.


Il plico, di dimensioni 24 per 19 cm, era una delle classiche buste ‘anti-urto’ utilizzate per le spedizioni postali e foderati di ‘bolle’ di plastica. Il libro contenuto all’interno era intitolato ‘Miti e leggende degli indiani di America”. La data sul timbro e’ illeggibile, ma il pacco e’ stato smistato dal Centro meccanizzato postale di Bologna. La busta e’ stata spedita con posta prioritaria. Il volantino di rivendicazione contenuto all’interno e’ scritto a mano, ed e’ contenuto su un unico foglio, dimensioni A4.

Il plico e il suo contenuto saranno spediti al Gabinetto di Polizia scientifica di Bologna da cui saranno analizzati. Per competenza, l’indagine e’ affidata ai magistrati del Pool antiterrorismo della Procura di Bologna.


Il pacco e’ arrivato questa mattina attorno alle 10.

L’addetto del Cpt pero’ si e’ insospettito, non solo perche’ il personale del Centro e’ stato da tempo allertato sulla possibilita’ di atti contro i Cpt, ma anche perche’ a Daniele Giovanardi non viene usualmente indirizzata posta al Centro. Il poliziotto a cui si e’ rivolto poi l’addetto ha messo subito in sicurezza l’involucro, e ha chiamato gli artificieri, interventi da Bologna.