Bologna: dall’1/6 ‘Deficit’

Perfomance innovative, balletti, cortometraggi e videoinstallazioni saranno i protagonisti del 5/o festival internazionale sullo spettacolo contemporaneo, curato da ‘Xing’, un network nazionale nato a Bologna, che progetta, organizza e sostiene eventi, produzioni e pubblicazioni contraddistinti da uno sguardo interdisciplinare sui temi della cultura contemporanea, con una particolare attenzione alle tendenze generazionali legate ai nuovi linguaggi. ‘Deficit!’, il titolo scelto quest’anno per la manifestazione, si terra’ a Bologna dall’1 al 12 giugno coinvolgendo gli spazi, alcuni insoliti, dell”Ex Bologna motori’, della galleria Accursio, del Raum, della galleria Neon e della cineteca.


Saranno presenti artisti internazionali di punta, in particolare da Francia e Olanda, alcuni per la prima volta in Italia, che promuovono la cultura del nuovo e della trasformazione. Tra le performance da segnalare, all”Ex motori’, ‘Cado’, per la coreografia di Virgilio Sieni, che ”da’ vita alla prima baraccopoli per danzatori”, ‘Money shot’, della compagnia franco-americana Lacey/Lauro/Parkins/Cornell, che indaga la relazione tra voyeurismo e contemplazione, e ‘Sans’, della coreografa francese Martine Pisani, un balletto maschile caratterizzato da fisicita’ strampalate. Alla galleria Accursio si potra’ invece assistere alla videoinstallazione ‘Middlemen’, dell’olandese Aernout Mik, che racconta di un crac in Borsa; mentre alla cineteca saranno proposti i cortometraggi del regista belga Marcel Broodthaers, e il film del palestinese Elia Suleiman ‘Intervento divino’, vincitore del premio della giuria nel 2002 a Cannes, che racconta in maniera ironica il conflitto in Medio-Oriente, mostrando come si vive nei territori occupati attraversando i checkpoint di Gerusalemme e Ramallah.


Il costo degli ingressi va dai 5 ai 10 euro ed e’ possibile acquistare un abbonamento a 6 spettacoli al costo di 30 euro.