Modena: a prostitute con l’autocarro aziendale

Si è recato in via Virgilio per cercare la compagnia di una prostituta alla guida di un mezzo di proprietà dell’azienda per cui lavora, ma a casa è tornato a piedi. Gli operatori della Polizia Municipale, gli hanno infatti sequestrato l’autocarro perchè privo di assicurazione.

Per l’uomo è scattata anche la sanzione per la violazione all’ordinanza del Sindaco che vieta di contattare prestazione sessuali sulla pubblica via. E’ solamente una delle 45 persone che sono state identifcate e sanzionate dal personale del comando di viale Amendola nel corso di due operazioni, l’ultima nella notta tra giovedì e venerdì, nella zona della Bruciata e via Emilia Ovest. Venti le sanzioni elevate ad automobilisti per violazioni al Codice della Strada.

“I nostri interventi sono indirizzati non solo contro chi gestiste i racket dela prostituzione, commenta Fabio Leonelli comandante della Polizia Municipale, ma anche contro i clienti che sfruttano le donne che vengono costrette a prostitirsi. La recente sentenza emessa dalla Corte di Cassazione, conclude Leonelli, che ha riconosciuta legittima l’ordinanza di alcuni Sindaci, fra cui quello di Modena, che vieta la contrattazione di prestazioni sessuali sulla strada ci aiuta a contrastare situazioni di degrado più volte evidenziate.”