Sassuolo: Ferruccio Soleri, l’incarnazione di Arlecchino

Il grande Ferruccio Soleri incontra il ‘Sentimento di una Maschera’, la suggestiva rassegna teatrale organizzata da Dama Bianca Teatro nel segno di un laboratorio teatrale permanente che si sta svolgendo presso il Teatro della Casa nel Parco.

Dopo la giornata di sabato, con frammenti teatrali realizzati dagli allievi del laboratorio di Marco Manchisi, stasera andrà in scena, sempre alla Casa nel Parco e sempre alle 21, un ospite che potrebbe considerarsi il vero padrino di questi eventi teatrali dedicati alla maschera. Ferruccio Soleri, da sempre l’Arlecchino del fortunato spettacolo “Arlecchino servitore di due padroni” la cui regia è firmata da Giorgio Strehler, verrà a raccontare del suo lavoro, come ha incontrato della maschera, con quale spirito dopo tanti anni, dal 1947 per l’esattezza, oggi interpreta quell’Arlecchino di cui ne è l’incarnazione.

Può uno spettacolo trasformarsi nella bandiera di cinquant’anni di vita di un teatro? Si, se si tratta del sempreverde Arlecchino , del magnifico Arlecchino, dell’umanissimo Arlecchino, che è stato di Marcello Moretti e che è ancora di Ferruccio Soleri.
Il suo intervento sarà preceduto da due frammenti teatrali: Mario Stefanini presenta “Una tranquilla giornata in compagnia” e Riccardo Zinna presenta “Pulcinella alla guerra”.

Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il numero 340/6204849.