Trasporti: l’Emilia R. alla fiera internazionale della logistica

La Regione Emilia-Romagna partecipa alla fiera internazionale di Monaco, è occasione per presentare ‘Transport Logistic’, sulla logistica dei trasporti dal 31 maggio al 3 giugno.


L’Emilia-Romagna si presenta con uno stand unico di oltre 140 metri quadrati cui partecipano l’assessorato Mobilità e Trasporti e quattro fra i principali nodi logistici del territorio: l’Interporto di Bologna, l’aeroporto di Rimini, il porto di Ravenna e il Cepim (interporto di Parma).
La partecipazione alla fiera di Monaco è occasione per presentare alcuni dei progetti europei ai quali partecipa la Regione (Enlocc e GildaNET) e anche per promuovere l’aspetto culturale e gastronomico grazie alla collaborazione della Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni.

Il commento dell’assessore Peri
“Questa occasione – spiega Alfredo Peri, assessore regionale Mobilità e Trasporti – è particolarmente interessante per la promozione del nostro territorio e della nostra economia, oltre che per far conoscere agli altri paesi la nostra capacità di progettare e attuare sistemi logistici integrati supportati dalla telematica. Crediamo che la partecipazione al salone possa contribuire allo sviluppo di nuovi rapporti trasportistici e commerciali e quindi all´ampliamento del bacino di utenza del sistema logistico emiliano-romagnolo”.

In particolare i nodi logistici regionali presenti a Monaco sono:
1) Interporto di Bologna – Ha una superficie complessiva di 2 milioni di metri quadri, ed un traffico annuale di oltre 4 milioni di tonnellate, delle quali 1,9 milioni su ferrovia. E´ prevista a breve un´espansione, soprattutto verso il polo portuale di Ravenna e della Romagna. Per il suo posizionamento, risulta essere un nodo fondamentale del sistema logistico regionale.
2) Porto di Ravenna – Si tratta di un scalo marittimo di livello internazionale, con una movimentazione media annua di 25,4 milioni di tonnellate. Gestito da un’autorità portuale a maggioranza pubblica, ha una superficie complessiva di 1.500 ettari urbanizzati e di 580 ettari di superficie d´acqua.
3) Interporto di Parma – Ha una superficie complessiva di 2,4 milioni di metri quadri, ed un traffico annuale di oltre 4 milioni di tonnellate, delle quali 1 milione su ferrovia. Tra i servizi offerti ci sono i collegamenti con i porti del Tirreno, logistica e immagazzinaggio.
4) Aeroporto di Rimini – Nel 2003 lo scalo riminese ha registrato un movimento di oltre 3.500 tonnellate di merci, posiziondosi al secondo posto in regione dopo l’aeroporto Marconi di Bologna.