Iraq: anche un forlivese tra le 4 vittime elicottero italiano

Il Ministero della Difesa ha diffuso un comunicato stampa in cui riferisce della morte di quattro militari che erano a bordo di un elicottero AB-412 dell’Aviazione dell’esercito in forza al 6.ROA. Il velivolo è caduto stanotte per cause ancora in corso di accertamento in una zona desertica a 13 miglia a sudest di Nassiriya.


L’elicottero stava rientrando alla base dopo aver accompagnato all’aeroporto internazionale di Kuwait City, un militare del contingente improvvisamente interessato da un grave lutto familiare (attualmente in viaggio verso l’Italia). Poco dopo il decollo dalla base di Camp Buehring presso la quale il velivolo aveva fatto uno scalo per rifornimento carburante, si è perso il contatto radio.

Sono quindi scattate le ricerche condotte con velivoli da ricognizione Predator ed elicotteri HH-3F e A-129, che hanno portato all’individuazione del relitto localizzato poco prima delle 06:00 (ora locale) in una zona desertica poco distante dalla base di Tallil.
Il team di soccorso ha potuto solo constatare il decesso dei quattro componenti dell’equipaggio di cui sono stati diffusi i nomi: il tenente colonnello Giuseppe Lima, 39 anni di Roma, il capitano Marco Briganti, 33 anni di Forlì, il maresciallo capo Massimiliano Biondini, 33 anni di Bagnareggio (Viterbo) e il maresciallo ordinario Marco Cirillo, 29 anni di Viterbo.