Fisco: parte l’operazione Unico

Mentre il termine ultimo per la consegna dei modelli 730 scade il prossimo 15 giugno, il testimone passa ora ad Unico.

I contribuenti che utilizzano il successore del 740 per denunciare i propri redditi saranno presto chiamati a pagare le imposte. Il primo appuntamento è per il 20 giugno, ma sarà possibile pagare anche entro il 20 luglio, senza alcuna sanzione ma applicando una piccola maggiorazione. In ogni caso per la consegna di Unico si ha ancora tempo: il primo agosto scade il termine per i modelli cartacei consegnati a banche e poste, mentre potrà aspettare fino al 31 chi sceglie la consegna telematica.

Per il Modello 730, i contribuenti possono presentare il modello 730 ai Centri di assistenza fiscale (Caf) fino al 15 giugno. La metà di giugno è anche la scadenza entro la quale i datori di lavoro consegnano ai dipendenti il modello 730 compilato con il prospetto del pagamento delle imposte.
Il 30 giugno è il termine entro il quale i Caf consegnano ai contribuenti la copia della dichiarazione. Entro la stessa data i Centri di assistenza forniscono poi ai datori di lavoro il prospetto per il versamento delle imposte.
La retribuzione versata a fine luglio conterrà le trattenute o i rimborsi delle imposte che emergono dal modello 730. Se è stato richiesto il pagamento rateale le imposte vengono spalmate fino ad ottobre.

Per il modello Unico il primo appuntamento è invece con la cassa. Il saldo 2004 e il primo acconto 2005 per le imposte della dichiarazione (Irpef, Iva, Irap) è fissato per il 20 giugno. E’ possibile anche versare i tributi con un mese di ritardo, ma applicando una maggiorazione. E’ anche possibile pagare in sette rate, maggiorando l’importo dello 0,5 per ciascun mese. Per chi non ha partita Iva le rate cadono il 20 giugno, il 30 giugno, il primo agosto, il 31 agosto, il 30 settembre, il 31 ottobre, il 30 novembre.