Bologna: studente universitario arrestato per spaccio

Di giorno universitario all’ateneo di Bologna, di sera spacciatore di hascisc e marijuana. Era la doppia vita di un insospettabile studente anconetano, M.G., 25 anni, incensurato, arrestato ieri dalla polizia, che gli ha sequestrato quasi un chilo di hascisc, 35 grammi di marijuana e svariate attrezzature per la coltivazione della cannabis e la preparazione di dosi.


Il controllo e’ scattato verso le 22 nel parco pubblico di via Caduti di via Fani, nel quartiere fieristico del capoluogo emiliano. Gli agenti del 113, avvertiti di una probabile attivita’ di spaccio, hanno fatto un sopralluogo, notando due giovani seduti su una panchina, in un’area molto buia del giardino. Alla vista dei poliziotti, entrambi si sono rapidamente allontanati in direzioni diverse: gli agenti hanno inseguito e bloccato M.G., che aveva con se’ una busta di cui nella fuga ha tentato di liberarsi, mentre l’altro e’ riuscito a dileguarsi. Nell’involucro c’erano diversi panetti di hascisc, per un peso di circa 960 grammi. Subito dopo e’ scattata la perquisizione domiciliare, nell’appartamento in zona Porto che il ragazzo divide con altri studenti, risultati estranei al possesso della droga. Nella sua stanza sono stati trovati altri 3,3 grammi di hascisc e 35 grammi di marijuana, oltre ad alcuni semi di cannabis, piccole spugne per farli germogliare, due lampade termiche per essiccare le foglie, alcuni flaconi di fertilizzante e un bilancino di precisione. Su disposizione del Pm di turno, Rossella Poggioli, lo studente e’ finito in carcere per detenzione di stupefacenti a scopo di spaccio.