La tradizione dei burattini nelle piazze della provincia

Ventisei spettacoli in giro per la provincia, da San Cesario a Pavullo, da Concordia a Savignano a Modena. E’ ricco il cartellone di ‘Fagiolino 2005‘, prima edizione del festival provinciale di burattini nei castelli e nelle piazze modenesi.

L’iniziativa, organizzata dal Gran teatro dei burattini di Bomporto e dalla Provincia di Modena, è dedicata alla memoria di Otello Sarzi, “padre spirituale” della nuova generazione di burattinai modenesi.
“Il nostro territorio – ricorda Luciano Pignatti, coordinatore della rassegna – vanta una ricchissima tradizione in materia. Il Sandrone burattino fu inventato da Francesco Luigi Campoglliani a fine ‘700, la Pulonia a metà dell’Ottocento per opera di Giulio Preti. All’inizio del Novecento a Modena città c’erano ben 16 compagnie stabili di burattinai. I burattinai, insieme ai loro attori con le teste di legno, salgono e scendono la nostra provincia ormai da più di due secoli”.

Proprio per questo, “per favorire la diffusione di una cultura popolare preziosa della quale bisogna conservare l’eredità – ricorda l’assessore provinciale alla Cultura della Provincia, Beniamino Grandi – si è scelto di organizzare il festival provinciale durante l’estate, quando le piazze della provincia sono ricche di feste, sagre, appuntamenti”.

Le compagnie che partecipano a questa rassegna sono “La scatola magica”, “Compagnia Cosetta Coceanis”, “Teatrino dell’Es”, “Teatro del drago rosso”, “Compagnia Alberto De Bastioni”, “Redoma Titeres” (Argentina), “Compagnia Gigliola Sarzi” e “Gran teatro dei burattini”. Quanto agli spettacoli, il repertorio è quello classico e va da “Fagiolino e il principe rospo” a “Il drago e la strega”, da “Il segreto di Arlecchino e Pulcinella” a “Biancaneve ecologista”, rivisitazione moderna della favola dei fratelli Grimm.

Cinque gli appuntamenti nel mese di giugno: il 9 a San Cesario (ore 18), il 12 a Ravarino, il 23 a Fiorano, il 29 a San Cesario e il 30 a Bomporto (tutti alle ore 21). Quindici spettacoli nel mese di luglio: si comincia il 5 a Sorbara, il 7 a Cavezzo e Fiorano, l’8 a Camposanto, il 10 a San Prospero e Savignano, il 12 a Bastiglia, il 14 a Medolla, il 15 a Mirandola, il 17 a Savignano, il 18 a Modena alla circoscrizione Buon Pastore, il 21 a Medolla, il 23 a Pavullo, il 24 a Savignano, il 28 a Medolla. Nel mese di agosto i burattini saranno il giorno 3 a Ponte Motta di Cavezzo, il 13 a Pavullo e il 28 a San Cesario, mentre a settembre saranno il 17 a Finale e il 18 con due spettacoli (alle ore 10 e alle 17,30) a Concordia.