Modena: presidente ghanesi aggredito

Il presidente dell’associazione dei cittadini ghanesi di Modena, consigliere della nascente ‘Casa delle culture’, e’ stato aggredito da due persone, un uomo e una donna italiani, dopo un banale diverbio stradale per un sorpasso.

L’episodio e’ avvenuto martedi’ scorso lungo la via Emilia, all’altezza del Ponte Sant’Ambrogio, alle porte di Modena, ed e’ stato reso noto solo ora, con una nota, dalle associazioni e dai gruppi che stanno formando la ‘Casa delle culture’, fra cui Acli, Caritas diocesana, Udi, Centro lavoratori stranieri Cgil.
Secondo quanto riferito, dopo un sorpasso l’auto con i due italiani a bordo ha tentato di speronare la vettura su cui viaggiava il ghanese: quest’ultimo si e’ fermato, e a quel punto i due italiani lo hanno insultato con frasi pesanti, fra cui ”Sporco negro” e ”Morto di fame”. Uno dei due italiani ha spaccato anche il tergicristallo posteriore della vettura dell’immigrato. Il consigliere ghanese e’ sceso dall’auto per cercare di calmare gli altri due automobilisti, ma a quel punto si e’ visto aggredire fisicamente, a pugni e morsi. Ha riportato ferite a un labbro, un morso e una contusione alla spalla: gli e’ stata pure strappata la camicia.