‘Vacanze in città’ per gli anziani bolognesi

Presentato oggi il ‘Progetto Villa Bernaroli 2005: vacanze in città per gli anziani’. Grazie ad un Protocollo d’intesa tra i Quartieri Borgo Panigale, Porto e Saragozza e 8 Centri Sociali (Villa Bernaroli, Il Parco, Ansaloni, La Pace, Tolmino, Saffi, G. Costa, 2 Agosto) il progetto consentirà, a più di duecento anziani ultra65enni, di stare insieme e uscire almeno d’estate, dal loro isolamento.

A Villa Bernaroli, verranno accolti anziani soli, parzialmente autosufficienti, che in alcuni casi, in accordo con l’assistente sociale, potranno frequentare anche più di un turno. Saranno più di duecento, distribuiti in 6 turni bisettimanali (35 per turno) dal 20 giugno al 10 settembre.

Durante il soggiorno gli anziani saranno coinvolti in attività ludiche, di animazione e di socializzazione, ma anche di ginnastica e psicomotricità. Saranno supportati in tutte le loro attività da assistenti e accompagnatori. Sarà inoltre garantito un servizio di trasporto e un servizio infermieristico.

Saranno presenti, per un giorno alla settimana, i volontari dell’Ancescao (Associazione Nazionale Centri Sociali e Comitati Anziani e Orti), che da anni persegue l’obiettivo di stimolare nella terza età la lettura di testi teatrali, tramite un progetto denominato “spegnere la tivù e accendere la mente”. Il progetto consiste nell’organizzare gruppi di lettura in contesti come i centri sociali anziani, animati da un lettore il quale si rende protagonista di una vera e propria animazione del testo, coinvolgendo i presenti nel ridefinire il finale secondo la propria fantasia.

Il personale è costituito complessivamente da: volontari del Centro sociale Villa Bernaroli, personale di Cooperative di servizi sociali, Servizio Infermieristico domiciliare, 1 cuoco professionista, 1 assistente sociale del Quartiere, 2 autisti con pulmini da 16 persone ciascuno, 1 parrucchiera, 4 assistenti di base, 1 referente delle attività assistenziali, 1 psicomotricista, e infine i volontari Ancescao.