Formigine: ‘I Curdi, se li conosci li rispetti’

Gli stranieri accanto a noi, ‘I Curdi accanto a noi’. Ovvero le minoranze etniche del territorio, come risorsa, culturale, sociale, civile e folkloristica. E’ racchiuso tutto nel titolo il senso dell’iniziativa che il Comune di Formigine promuove, questa sera a partire dalle 20.30, presso Villa Benvenuti ‘Parco Donatori di Sangue’, in Via per Sassuolo, 4.

Nel corso della serata si succederanno gli interventi dell’Assessore Maurizio Ferraroni, l’On. Luciano Vecchi, Responsabile Politica Estera dei Ds, Mehemet Yuksel, Rappresentante Nazionale della Comunità Curda, Mirella Galletti, Autrice di libri sulla storia e cultura dei Curdi, Angela Bellei, Presidente dell’Associazione AZAD per la libertà del popolo curdo e Nelly Bocchi di Amnesty International.

L’iniziativa ‘I Curdi accanto a noi’ si propone come primo di una serie di appuntamenti, di varia natura e tipologia, che l’Assessorato all’Immigrazione del Comune di Formigine intende promuovere già nei prossimi mesi per favorire non solo l’integrazione degli stranieri presenti sul territorio, ma anche la conoscenza tra cittadinanza formiginese e popolazione straniera.
I Curdi presenti nel territorio formiginese sono 95, di cui 52 uomini e 43 donne, tra cui anche una famiglia di profughi composta da 3 persone. Proclamatisi popolo nel 600 dC, i Curdi sono ancora ad oggi etnia senza patria.

Il programma della serata prevede, dopo gli interenti, l’esibizione musicale del gruppo curdo Telixelef e degustazione del “doner kebab”, il piatto tradizionale curdo.