Da lunedì nuovo programma regionale cure odontoiatriche

Al via dal 13 giugno anche a Modena e in tutta la provincia il nuovo programma regionale di cure odontoiatriche, protesiche e ortodontiche (definito con la delibera della Giunta regionale n. 2678 del dicembre 2004). E’ rivolto a persone con patologie che provocano problemi odontoiatrici o in condizioni economiche svantaggiate. Sarà a pieno regime nel 2006.


Grazie al nuovo programma, in provincia di Modena saranno più di 50.000 i potenziali beneficiari delle cure odontoiatriche garantite dal Servizio Sanitario regionale.

Le prestazioni saranno erogate nei 18 ambulatori dell’Azienda USL presenti in provincia (Distretti sanitari di Carpi, Mirandola, Modena, Sassuolo, Vignola, Pavullo, Castelfranco) e dall’Azienda Ospedaliera Policlinico; attualmente le ore complessive di attività odontoiatrica, protesica e ortodontica erogate settimanalmente sono circa 700 (Azienda USL e Azienda Policlinico). Per rispondere alle necessità assistenziali dei destinatari del programma e per ridurre i tempi di attesa per l’accesso alle visite e alle prestazioni, è stato previsto un potenziamento dell’offerta su tutto il territorio.




Vediamo le novità introdotte dalla delibera:
Potranno effettuare cure odontoiatriche, protesiche e ortodontiche solo i cittadini che si trovano in una condizione di “vulnerabilità sanitaria”, cioè sono portatori di una delle patologie previste dalla Delibera (vedi elenco “vulnerabilità sanitaria”) o in una condizione di “vulnerabilità sociale”, cioè sono in possesso di un reddito ISEE (indicatore che misura il reddito e la “ricchezza” della famiglia e non del singolo) non superiore a 15.000 euro l’anno.



I pazienti portatori di patologia e quelli con un reddito ISEE fino a 7.500 euro sono totalmente esenti dal pagamento del ticket.



I pazienti con un reddito ISEE fino a 12.500 euro pagheranno un ticket massimo di 40 Euro a prestazione;



I pazienti con un reddito ISEE fino a 15.000 euro pagheranno un ticket massimo di 80 euro a prestazione.




Sarà consentita a tutti la prenotazione della visita odontoiatrica, ma solo i cittadini in possesso dei requisiti potranno effettuare le terapie. Questo significa che è obbligatorio portare con sé in ambulatorio, al momento della visita, la documentazione attestante la patologia (tesserino sanitario riportante l’esenzione per patologia, la certificazione ai sensi della Legge 104, il certificato di invalidità, ecc.) o l’attestazione del reddito ISEE, per avere accesso alle cure. Per l’attestazione del reddito ISEE i cittadini possono rivolgersi ai Centri di Assistenza Fiscale, che rilasceranno gratuitamente un certificato a validità annuale dalla data di rilascio.




Cure protesiche:
protesi fisse e mobili saranno garantite gratuitamente ad adulti e anziani con reddito ISEE fino a 7.500 Euro, mentre per adulti e anziani con redditi ISEE fino a 15.000 euro l’Azienda fornirà le protesi a prezzi calmierati.
Cure ortodontiche: garantite a ragazzi fino a 14 anni, appartenenti a un nucleo familiare con reddito ISEE fino a 15.000 euro, sulla base di criteri di gravità clinica valutata dall’odontoiatra in occasione della prima visita. Il ticket annuale per la prestazione verrà calcolato sulla base della fascia di reddito e il costo dell’apparecchio, da corrispondere ratealmente, andrà da un minimo di 433,80 a un massimo di 576 euro.

Le visite odontoiatriche urgenti sono garantite a tutti. Eventuali prestazioni aggiuntive potranno essere fruite anche dai cittadini non in possesso dei requisiti (di reddito o di patologia) dietro corresponsione della tariffa completa del nomenclatore tariffario regionale.




Le novità introdotte dalla Delibera riguarderanno tutti i cittadini che prenoteranno una visita odontoiatrica a partire dal 13 giugno 2005. Coloro che hanno prenotato una visita o prestazioni odontoiatriche prima del 13 giugno avranno comunque diritto a completare le cure e saranno tenuti a partecipare alla spesa secondo le “vecchie regole”. Anche per questi pazienti, però, è possibile usufruire dell’esenzione totale dal pagamento del ticket, dimostrando un reddito ISEE fino a 7.500 euro, o una condizione di vulnerabilità sanitaria.

Si prevede che il completamento delle cure dei pazienti che hanno avuto accesso al servizio prima del 13 giugno avverrà entro la fine dell’anno 2005; dal prossimo anno quindi, sarà completamente a regime l’erogazione delle cure odontoiatriche secondo le nuove regole.




Per informazioni relative alle patologie che danno diritto alle cure gratuite o alle certificazioni di reddito ISEE è possibile telefonare al numero verde del Servizio sanitario regionale 800 033 033 – tutti i giorni feriali dalle ore 8.30 alle ore 17.30 e il sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.30 – oppure consultare il portale Saluter www.saluter.it



Vulnerabilità sanitaria

Hanno diritto alle cure odontoiatriche i pazienti affetti da una delle seguenti patologie:
displasia ectodermica, cardiopatia congenita cianogena (con invalidità superiore a 80%) (fino alla risoluzione chirurgica), pazienti in attesa o che hanno subito trapianto di organi (fino a 5 anni dal trapianto), anoressia e bulimia (fino a 25 anni), iposomia (fino a 18 anni), gravi patologie congenite (fino a 18 anni), epilessia con neuroencefalopatia (fino a 18 anni), sindrome di Down, diabete giovanile (fino a 18 anni), emofilia, patologie oncologiche pediatriche (fino a 18 anni), handicap psicofisico (certificazione legge 104 o invalidità superiore a 80%) (fino a 18 anni), tossicodipendenza (pazienti in carico ai SerT o in comunità terapeutica) (fino a 40 anni), sieropositività HIV (fino a 18 anni), pazienti in attesa o che effettuano trattamento radioterapico a livello del capo, psicosi (con invalidità superiore a 80%).