Il sindaco di Formigine sul ‘porta a porta’

“L’incontro con i rappresentanti della frazione di Corlo ed i delegati del Codacons si è svolto all’insegna del confronto costruttivo e della collaborazione”. Spiega così il Sindaco di Formigine Franco Richeldi che questa mattina ha incontrato i cittadini che si sono recati davanti alla sede municipale per esprimere la loro opinione sul nuovo servizio di raccolta rifiuti “porta a porta” attivato dal 23 Maggio nella frazione.

“Tutti noi siamo cittadini contribuenti e tutti abbiamo ricevuto bollette con rincari. Questi però sono dovuti all’applicazione di una legge nazionale che ha stabilito il passaggio da tassa a tariffa: mentre lo scorso anno era il Comune a coprire, attraverso il proprio bilancio (sostenuto comunque dai cittadini), il “gap” tra costo complessivo del servizio e spesa a carico degli utenti, da quest’anno l’intero ammontare è a carico totale di questi ultimi. I nostri cittadini del resto già sanno che, rispetto a realtà a noi limitrofe, il costo complessivo pagato per lo smaltimento dei rifiuti è addirittura inferiore, stando al rapporto tra numero di abitanti ed estensione del territorio. Certo è possibile ottenere ulteriori riduzioni nelle tariffe ed è proprio per ottenere questo che dobbiamo impegnarci ad aumentare in maniera significativa la raccolta differenziata. Quella attivata a Corlo è una sperimentazione introdotta proprio con questo obiettivo: aumentare ulteriormente la quota di raccolta differenziata e ridurre i costi a carico dei cittadini. Stando questo obiettivo siamo certamente disponibili a prendere in considerazione eventuali modifiche che migliorino il servizio e i risultati prodotti.


C’è un altro aspetto, inoltre, da tenere in considerazione: Formigine, anni fa, ha scelto di vocare il proprio territorio alla residenzialità, e quindi alla qualità della vita, all’ambiente, alla natura e alla vivibilità, scegliendo di non puntare sulla presenza di grandi imprese, magari ceramiche. Questo ci ha garantito un buon livello di qualità di vita per mantenere il quale però è richiesta una più corresponsabilità da parte delle famiglie ed un impegno maggiore, che comunque giova alla qualità della vita nel suo complesso. Il merito di tale qualità va soprattutto ai cittadini e alla grande collaborazione dimostrata verso la raccolta differenziata, che ci ha permesso di essere tra i Comuni più virtuosi della Provincia e anche di mantenere alta la qualità della nostra vita e del nostro ambiente”.