Non ci sarebbe il quorum per il referendum sulla procreazione

Dai dati parziali relativi all’affluenza alle urne per i referendum sulla procreazione assistita, emerge che il quorum non è stato raggiunto. In base ai dati finora resi noti sul sito del Viminale, risulta, infatti, che l’affluenza alle urne in Italia relativa a un terzo circa delle province, sulle 110 totali, si aggira intorno al 24-26 per cento.

Tenuto anche conto del numero degli italiani residenti all’estero che hanno votato (20,28%), emerge, pertanto, che non si è recata al voto la maggioranza degli aventi diritto.

La Costituzione, all’ articolo 75, dice che ”la proposta soggetta a referendum è approvata se ha partecipato alla votazione la maggioranza degli aventi diritto, e se è raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi”.