Estate 2005: vacanze all’insegna del risparmio

Quasi 17 milioni di italiani pronti a partire per le vacanze. Diverse, rispetto agli anni passate, le abitudini delle famiglie, che per l’estate 2005 hanno prenotato con maggiore anticipo per sfruttare sconti e offerte.


Sono quasi 17
milioni, infatti, gli italiani che hanno già in mano una ricevuta di prenotazione per la
vacanza estiva, 4 milioni in più rispetto allo scorso anno. Il dato, riferito al periodo giugno-settembre,
conferma una tendenza in crescita negli ultimi anni, ed è certamente influenzato dalle numerose offerte promozionali che premiano con forti sconti chi sceglie con largo anticipo le destinazioni da raggiungere.
Il cambiamento di abitudini si riflette anche sul numero di quanti scelgono il last minute o
addirittura di non prenotare affatto. L’effetto delle offerte si manifesta, infatti, in modo crescente anche su quella fetta di vacanzieri che decidono all’ultimo momento (nelle due settimane precedenti la partenza), cresciuti di oltre un milione tra il 2003 e il 2004. Nello stesso periodo è stata della stessa entità, ma in discesa, la quota di turisti partiti senza
alcuna prenotazione.

Per il 65% di quanti hanno segnalato di avere già prenotato, si tratta della vacanza principale, mentre per il restante 35% i periodi di vacanza tra giugno e settembre saranno più di uno. Tra i turisti “previdenti”, solo il 19,3% si recheranno all’estero, contro l’80,7% che hanno scelto mete italiane.

Le scelte degli italiani per l’estate 2005 hanno premiato la Sardegna (1.863.616 turisti in
partenza, il 10,0% dei pianificati), seguita da Toscana (1.833.106 le partenze, pari al
9,8% del totale) e Sicilia (1.595.105 partenze, l’8,6% del totale).
Tra le destinazioni estere
programmate spiccano le mete balneari e culturali della Spagna (824.417 vacanzieri pronti
a muoversi, pari al 18,4% di quelli che hanno già prenotato) e della Grecia (687.816 in
partenza, il 15,4% del totale diretto all’estero). Solo terza la Francia che, rispetto al
primato delle vacanze invernali, scende al terzo posto tra le mete preferite.

(Ricerca commissionata da Unioncamere)