Ferrari: con la FXX si diventa collaudatori

La Ferrari ha definito un programma di collaborazione tecnica con i suoi piu’ fedeli clienti, proponendo una formula innovativa che si sviluppa intorno al prototipo ‘FXX’. La vettura e’ l’espressione piu’ avanzata di una Granturismo creata a Maranello e ha come missione il coinvolgimento dei suoi piu”speciali’ clienti come ‘piloti collaudatori’ della Casa del Cavallino Rampante.


Il patrimonio di dati ed esperienze che verra’ raccolto dall’ elaborazione dei dati forniti da questo speciale programma e’ importante. Infatti i suggerimenti di Michael Schumacher, Rubens Barrichello e dei collaudatori professionisti della Casa potranno avere una comparazione ed una integrazione con tutti gli elementi forniti da chi guida con passione e competenza, ma non di mestiere. Per fare questo, chi aderira’ al progetto ‘FXX’ acquistando una delle vetture previste (se ne stimano una ventina) entrera’ di fatto a far parte del Team Ferrari e sara’ seguito nelle sue esperienze di guida direttamente dai tecnici e specialisti della Casa.

La ‘FXX’ nasce dal know-how che la Ferrari ha maturato con i modelli speciali e le competizioni, costituendo – rileva la Casa di Maranello – la base sulla quale costruire le specifiche dei futuri modelli estremi. E’ caratterizzata da prestazioni di altissimo livello, raggiungendo valori di assoluta eccellenza.

L’utilizzo di tale vettura, non omologata per l’impiego stradale e per la quale non e’ previsto alcun impiego nelle competizioni, e’ esclusivamente riservato alla pista nell’ambito dello specifico programma di ricerca e sviluppo concordato e costantemente aggiornato, con questo inedito gruppo di ‘piloti collaudatori’. La ‘FXX’ adotta un motore V12 di 6262 cc in grado di erogare oltre 800 CV a 8500 giri/m. Il cambio e’ stato sviluppato sulla base di un trasferimento delle strategie derivate dalla F1, con un tempo di cambiata inferiore a 100 ms.,
quasi equivalenti a quelli delle monoposto di F1, che rappresentano il massimo della tecnologia oggi disponibile.

Particolarmente importante e’ stato lo studio aerodinamico per permettere alla ‘FXX’ di ottenere un notevole incremento del carico verticale, pari al 40% in piu’ rispetto ai migliori valori ottenuti sino ad oggi. Le appendici aerodinamiche, mobili e regolabili, in funzione del tipo di tracciato affrontato, garantiscono sempre l’assetto ottimale per le diverse tipologie di circuito.

La partnership con Bridgestone ha consentito di sviluppare per questo modello uno specifico pneumatico slick da 19”, cosi’ come Brembo ha realizzato appositamente un sistema di raffreddamento e pastiglie per i dischi di generose dimensioni in Composite Ceramic Material. L’esperienza di questa vettura potra’ essere condivisa con un passeggero grazie alla disponibilita’ di un secondo sedile. Ulteriore peculiarita’ della ‘FXX’ e’ costituita da un sofisticato impianto di telemetria in grado di monitorare 39 parametri della dinamica veicolo, fornendo informazioni in tempo reale: inoltre il sistema prevede la possibilita’ di acquisire numerosi altri dati in funzione di speciali esigenze. I dati ottenuti verranno analizzati dai tecnici che seguiranno il programma e confrontati con i singoli ‘piloti collaudatori’ per il costante aggiornamento della vettura.

Il pacchetto ‘FXX’ comprende la partecipazione ad una serie di eventi in pista che la Ferrari organizzera’ nei prossimi due anni, in diversi circuiti a livello internazionale: in queste occasioni le vetture saranno seguite da un team ufficiale di tecnici in grado di fornire tutta l’assistenza ed il supporto necessari al cliente impegnato in veste di ‘pilota collaudatore’. A corollario degli appuntamenti ufficiali, il cliente potra’ anche scendere in pista autonomamente, in occasione di sessioni private. Per chi invece volesse lasciare la propria vettura a Maranello, e’ previsto che la stessa venga trasportata direttamente dalla Casa sulle varie piste europee in occasione dei diversi eventi. In considerazione delle elevate performance della vettura e della unicita’ del progetto, la consegna di ogni ‘FXX’ prevede contestualmente un corso di guida ad hoc, seguito da piloti professionisti sulla pista di Fiorano, dove vengono effettuati tutti i principali collaudi delle monoposto di F1.


Dopo la realizzazione di sedile e pedaliera su misura, verra’ compiuto il classico ‘shake down’ e, a seguire, una sessione di apprendistato sulle metodologie di collaudo. I primi esemplari verranno consegnati, dopo ”una accurata selezione delle richieste”, entro la fine di quest’anno; i test iniziali della vettura, in versione definitiva, sono in programma in questi giorni sulla Pista di Fiorano. Il prezzo della ‘FXX’ e del relativo pacchetto e’ fissato in 1,5 milioni di euro (tasse escluse) e le richieste di adesione al programma sono vagliate da uno specifico comitato interno.