Reggio E.: i risultati di ‘Green Light’ al centro di un convegno

Il cambiamento climatico rappresenta per le società del futuro una delle maggiori sfide a cui fare fronte. Primo passo, onorare gli impegni di Kyoto per la riduzione di emissioni di gas ad effetto serra. Ed è in questa direzione che va ad esempio ‘Green Light’, un programma europeo ad adesione volontaria al quale possono partecipare enti sia pubblici, sia privati, con lo scopo di migliorare le prestazionale qualitative dell’illuminazione, attraverso all’installazione di sistemi energeticamente più efficienti.

La Provincia di Reggio ha su questo piano completato già molti interventi, che verranno illustrati nel corso di un convegno intitolato ‘Il risparmio energetico nella illuminazione di edifici non residenziali‘ che si terrà sabato 18 giugno, dalle ore 9, nel Palazzo del Capitano del Popolo in Piazza del Monte, al quale parteciperanno la presidente della Provincia Sonia Masini e l’assessore provinciale all’Ambiente Alfredo Gennari.

Quale risparmio. Al centro del convegno appunto l’illuminazione in edifici non residenziali, che ha un importante impatto sull’ambiente andando ad incidere per oltre un 40 per cento nei consumi totali di energia elettrica. Si è dimostrato che investendo in sistemi di illuminazione energeticamente efficienti, oltre ad avere un risparmio energetico che oscilla tra il 30 e il 50 per cento, si ha un miglioramento assoluto della qualità dell’illuminazione. Gli interventi vengono effettuati a condizione che i costi siano ripagati dal risparmio conseguito e la qualità dell’illuminazione si conservi o migliori.